Non esiste tv senza Markette

di Enzo Mauri 1

A proposito di Markette –Tutto fa brodo in tv, mai titolo fu più azzeccato per questa emerita gabbia di matti che ogni sera, dal martedì al giovedì intorno alla mezzanotte, popola il palinsesto di La7. Al timone del programma un Piero Chiambretti in grande forma, che anche quest’anno dimostra d’aver messo insieme una squadra vincente.

Preceduto dallo Speciale Chiambretti, vis à vi dal chiaro stampo giornalistico, lo stesso mattatore della serata, non manca di ricordare ai telespettatori che sarà uno dei partner di Pippo Baudo nella prossima kermesse sanremese: un conto alla rovescia scandisce ogni sera quanti giorni mancano al 25 febbraio data d’inizio del 58mo Festival della Canzone Italiana.

Dopo il successo degli scorsi anni, anche nel 2008, Markette, si propone come degna alternativa ai talk show giornalistici proposti dalla concorrenza, interessanti ma spesso un po’ troppo impegnativi, per coloro che vogliono vivere una seconda serata, all’insegna del divertimento e della stravaganza.


E allora ecco venir fuori i markettari doc come Costantino della Gherardesca, nelle vesti di un’improbabile cartomante in chiaro soprappeso, a cui ogni sera viene chiesto di vaticinare il destino dell’ospite di turno. Fra un coro gospel e l’altro, affidato a un gruppo di colore di sicuro effetto, capitanato dalla splendida Vhelade, può capitare di collegarsi con Alessandra Faiellah, la cui laurea in lettere e filosofia ha permesso di lavorare in un call center, a cui Chiambretti affida i sondaggi sull’indice di gradimento della trasmissione. Dobbiamo ammettere che tra le varie trovate che caratterizzano l’edizione di quest’anno, quella del call center ci appare la meno riuscita.

La parte culturale, oltre alle incursioni della scrittice Barbara Alberti, è affidata alle tre stagiste Paola, Clizia e Chiara, quest’ultima il cui nome completo è Chiara Zocchi, new entry di questa edizione, scrive da quando aveva 18 anni e ha due romanzi di successo al suo attivo, definita “l’opinionista surrealista”, esprime giudizi che fanno nutrire seri dubbi sulla sua integrità mentale.

La carrellata di personaggi prosegue con i gemelli gelatieri, che rappresentano la vera chicca della serata. Assolutamente complementari l’uno all’altro come è giusto che sia una coppia di gemelli, sono un capolavoro di ingenuità che neanche la malizia di Chiambretti riesce a scalfire. I due si dividono i commenti, iniziati dal primo e finiti dal secondo e a richiesta del pestifero Pierino si esibiscono in canzoncine che provocano le risate del pubblico per la loro amenità.

In un programma di Chiambretti che va in onda a ridosso del nuovo giorno, non può certo mancare l’omaggio alla bellezza femminile, un regalo che assume le sembianze della modella croata Vanja Rupena il cui compito è quello di tener ben sveglio, con il suo fisico mozzafiato, il pubblico maschile che numeroso segue la trasmissione fino alla fine.

E cosi tra i commenti erotici della nonnina e le dissertazioni cromatiche del cromatologo Ubaldo, può capitare che al suo epilogo la trasmissione, quando ormai è l’una passata, si trasformi in vietata ai minori, per la presenza dell’ex pornostar Anita Blonde, a cui Chiambretti cerca di carpire particolari piccanti sulle sue performance in celluloide.

Se poi siete amanti del gossip, Markette propone anche uno spazio apposito curato dall’ex Grande Fratello nonché conduttore di Modeland su All Music, Jonathan Kashanian. Questa sera in occasione di San Valentino, gli ospiti saranno Giovanni Veronesi, regista di “Che ne sarà di noi” e “Manuale d’amore” e la modella Nina Moric, per lo spazio “Sussurri e Grida” l’intervistata di turno sarà la showgirl argentina Belen Rodriguez e allora…buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>