Correva l’anno su Rai3

di Fabio Morasca Commenta

Per celebrare i 150 anni dall’unità d’Italia, il programma di divulgazione culturale, Correva l’anno, in onda su Rai3, dopo una serie di puntate dedicate agli anni ’50 e agli anni ’60, ha in serbo per il proprio pubblico, un nuovo ciclo di puntate dedicate alle biografie dei più importanti personaggi italiani che hanno fatto la storia del novecento.

Si comincerà stasera 10 agosto 2010, alle ore 23:50, con una puntata dedicata a D’Annunzio dal titolo Gabriele D’Annunzio, poeta, guerriero, amante: una biografia che racconterà tutte le sfaccettature del poeta e scrittore abruzzese, simbolo del Decadentismo e vate del Fascismo. Dal suo periodo romano fino all’esilio parigino, Correva l’anno non lesinerà particolari sulla sua esperienza intellettuale, sulla sua bizzarra vita sentimentale e sull’attività politica.

Le ricche biografie continueranno il 17 agosto, quando sarà il turno di Indro Montanelli, un elegante provocatore, storia del celebre giornalista tra mille elogi e feroci critiche. Il 24 agosto toccherà a Padre Riccardo Lombardi, il microfono di Dio, storia poco conosciuta di questo sacerdote predicatore che collegò, via radio, diverse piazze italiane per divulgare la sua parola.

Il 31 agosto andrà in onda Enrico Berlinguer, l’ultimo segretario, la storia del leader del Partito Comunista Italiano di cui si farà un ritratto soprattutto personale che politico. A fare da contraltare, il 7 settembre sarà, invece, il turno di Giorgio Almirante, dall’RSI all’MSI, il racconto dedicato al leader della destra italiana nel dopoguerra e al suo credo politico.

L’appuntamento con il primo documentario di questa nuova serie di Correva l’anno è, quindi, stasera alle ore 23:50 su Rai3 insieme a Paolo Mieli, che commenterà in studio la biografia appena trasmessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>