Sanremo 2013, Anna Oxa si lamenta? Fabio Fazio ha dimenticato l’habituè Mariella Nava

di Redazione 3

Sanremo 2013 inizierà ufficialmente stasera. Mai come quest’anno tra le polemiche, verrebbe da aggiungere, ma come ha detto Mara Venier oggi a La vita in diretta “Le polemiche sono il sale del Festival“. Tra cachet esosi, Festival troppo di sinistra, Anna Oxa e soprattutto le dimissioni del Papa, Fazio non poteva chiedere di meglio.Come ha rilevato l’autore televisivo Gregorio Paolininon c’è motivo di pensare che il Festival di Sanremo targato Fabio Fazio vada male in quanto influenzato dalle dimissioni di papa Benedetto XVI. La gente ha avuto modo di informarsi ieri a tutte le ore, tra Porta a porta, Quarto grado, Piazzapulita e i mille contenitori di infotainment sparsi nel palinsesto televisivo. Da oggi i telespettatori hanno voglia di distrarsi: auguriamoci piuttosto di ascoltare belle canzoni e farci qualche grassa risata. Maurizio Crozza e Luciana Littizzetto sono una garanzia in questo senso, anche se il primo è un incognita. Non si sa in cosa si esibirà. Personalmente, vorrei giusto due imitazioni politiche veloci di Ingroia e Berlusconi, un po’ di Conte, ma soprattutto Flavio Briatore e Bastard Chef.

Sul caso Anna Oxa invece, si è espressa la blogger Selvaggia Lucarelli:

Anna Oxa. Calma. Siediti. Bevi un bicchiere d’acqua. Ascoltami. Non c’è la Russia dietro la tua esclusione a Sanremo. Nemmeno la politicizzazione di Sanremo. E non è che la tua esclusione da Sanremo sia un segnale inquietante del fatto che siamo controllati dai poteri forti. Non c’entra neppure quella roba che hai detto, che non decidiamo più niente, da chi vada a Sanremo a cosa ci sia dentro al pane che compriamo. Anna. Forse la tua canzone era solo una ciofeca. Solo questo. Capita. Per cui ora torna a casa, smettila di presidiare l’Ariston come l’ex fidanzata che si presenta alla festa dell’ex per rompere le balle a lui e alla nuova ragazza e stasera guardati una replica del commissario Rex. Mai dimenticare la sottile differenza che corre tra la parola “rifiutata” e “sfigata”.

Un ragionamento che non fa una grinza, anche se le canzoni da presentare erano due. Ma in tutto questo bailamme, perchè nessuno rivolge nemmeno un pensiero a Mariella Nava? La cantante pugliese ha partecipato a entrambi i Festival di Sanremo condotti da Fabio Fazio. Nel 1999 si piazzò terza con Così è la vita, l’anno dopo tornò in coppia con Amedeo Minghi in Futuro come te. Critica e pubblico non gradirono molto la canzone. I cantanti vennero soprannominati “il duo novembre” per la scarsa solarità mostrata sull’Ariston. E pare che a loro non sia molto piaciuta questa etichetta.

 

Commenti (3)

  1. Non dimentichiamo Michele Zarrillo le cui uniche apparizioni sono a Sanremo per poi trascorrere l’estate successiva a cantare in sagre paesane per poi essere dimenticato… fino al successivo Sanremo.
    Oramai di lui si son perse le tracce.

  2. Non c’è proprio nulla da commentare… la Lucarelli ha sbagliato proprio mestiere con una caduta di stile che da anni la contradistingue…

  3. …la domanda sorge spontanea, ma Lucarelli????? Chi caxxo è??????….almeno la Oxa, sa cantare, quella che fa …,neanche ad Arcore l’han voluta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>