Italia’s Got Talent: i fratelli Lo Tumolo e la mancata rinascita di Zelig [VIDEO]

di Marcello Filograsso 1

Tra la fretta di organizzare una serata in pizzeria e la passione per la Vecchia Signora che mi ha spinto a godermi qualche scampolo di Juventus – Udinese su Sky Sport 1 – per la cronaca finita 4 a 0 per i primi – ammetto di aver abbandonato la tv generalista del sabato sera, ma cinque minuti di Italia’s Got Talent nel rituale della preparazione pre-uscita mi sono bastati per arrivare a formulare un giudizio dopo aver pigiato il tasto 5 del telecomando, quando sul palco vi erano i fratelli Lo Tumolo.Ebbene, i fratelli Lo Tumolo – due signori presentatisi sul palco nei panni di funzionari di un’agenzia di onoranze funebri – sono riusciti laddove Zelig lunedì sera ha clamorosamente fallito, seppure con le dovute eccezioni: mi hanno fatto ridere. La divisione dei ruoli tra i due performer sembrava decisamente collaudata, con il primo ad iniziare l’orazione funebre e il secondo a terminarla con una battuta che spiazzava il pubblico e gli stessi tre giudici, ai quali i Lo Tumolo si sono incessantemente rivolti per colpirli con il loro humour nero. E alla fine Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi hanno ammesso di essersi divertiti, garantendo loro il lasciapassare verso la fase successiva con tre sì. Zelig (per vedere la performance, cliccate qui)  li tenga d’occhio. O forse lo ha già fatto.

Stando a quanto leggo da Putignano Web, i Daniele Sportelli ed Elio Angelini di Putignano (provincia di Bari)  – noti più con il nome di Comikando – hanno già all’attivo un’esperienza all’interno del laboratorio di Zelig.

Entrati in scena con il loro manifesto funebre che riportava il motto “se pagate da viventi, avete lo sconto del 20”, Daniele ha rotto gli indugi riguardo gli  scongiuri dei giurati: “pure se ti tocchi, se ti tocca, ti tocca!”. I becchini hanno invitato Gerry Scotti presso la loro impresa funebre: “lei che da sempre tenta di dimagrire, venga a trovarci! Da noi diventerà tutt’ossa!”. Non viene risparmiata neppure Maria De Filippi: “Venga a trovarci! C’è posto per Te!”. Dedica musicale rivolta a  Rudy Zerbi: “Il cassettone l’ho riempio con te, ma per risparmiare, vi metto anche in tre!”. Sono solo alcune delle “Salme” dei Fratelli Lo Tumolo che hanno fatto breccia nel pubblico del talent.

Il “successo” ottenuto nella seconda puntata della quarta edizione di Italia’s Got’s Talent sembra solamente l’ultimo in ordine cronologico.  Oltre Zelig,  il duo Comikando ha collezionato diversi trionfi: dalla vittoria al Festival del Cabaret “Città di Martina Franca” al secondo posto occupato al Festival nazionale della comicità “CabarEboli”, dove i due pugliesi hanno anche ottenuto il Premio per il miglior testo e il Premio “Ridi Bimbo”.

Qualora riuscissero ad aggiornare il proprio repertorio per successive performance, Gino & Michele dovrebbero farci un pensierino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>