Arriva il Bagaglino in TV. Facciamo i bagagli e fuggiamo?

di Diego Odello 3

Billy Wilder durante le riprese del suo film Avanti! Disse che aveva lavorato con un grande attore italiano che avrebbe fatto strada. Quella giovane promessa era Pippo Franco! Cosa penserebbe oggi di lui il grande regista se lo vedesse da Sabato 12 Gennaio alle 21.10 su Canale5 ,nell’ennesimo noioso spettacolo del Bagaglino?

Gabbia di matti è il nuovo spettacolo, solo nel nome non preoccupatevi, di Pierfrancesco Pingitore che ci terrà compagnia per 6 settimane sulla rete ammiraglia Mediaset.

A gestire la truppa come sempre Pippo Franco accompagnato ancora una volta da Aida Yespica.


La domanda a cui rispondono Lionello & C. quest’anno è: cosa accadrebbe se il Paese fosse gestito da un gruppo di matti?

Le gag, che si prospettano essere le solite e non più le pungenti e satiriche battute degli inizi dell’avventura del Bagaglino in TV, saranno come sempre interpretate da Oreste Lionello, Leo Gullotta, Martufello, Manlio Dovì, Mario Zamma, Carlo Frisi, Gianluca Ramazzotti, Giacomo Battaglia, Luigi Misiferi e dalla new entry Federico Perrotta.

A quanto pare saranno presenti pure i politici (come fu per Torte in faccia), ormai veri e propri showman che hanno più tempo per bazzicare a teatro e scherzare con gli attori veri rispetto all’occuparsi delle sorti della nostra Italia.

Ci saranno quei bellissimi momenti di playback con i pregevolissimi e complessi balli della Yespica?

Concludendo: non ho niente contro la professionalità dimostrata negli anni dai vari Gullotta (che personalmente perde punti solo nella famiglia Bagaglino, perché nei film drammatici è una vera forza della natura) e Lionello, non voglio sparare sulla croce rossa parlando del resto del cast (se l’assunto:”Basta essere simpatici in tv per starci” è valido, loro sono sicuramente i più meritevoli), ma non capisco perché ci vogliono spacciare il programma come spettacolo di satira politica quando uno dei leader storici, come Pippo Franco è stato candidato al senato per la DC-PSI. Come può una persona legata alla prima repubblica sparare a zero su un mondo di cui avrebbe voluto far parte?

Infine, penso che Pingitore, per creare il nome al suo nuovo spettacolo non, abbia dovuto faticare troppo, ma bisogna dargli atto di aver colto l’idea più presente nell’immaginario comune riguardo i politici. Peccato che a questa intuizione, seguiranno battute leggere, finte cattive, finte pungenti che faranno ridere quanto i gravi fatti che succedono in questi giorni in Campania. E il riso, se mai ci sarà, si trasformerà in amarezza.

Un’altra occasione persa per far riflettere la gente? Un’altra occasione guadagnata per asservirsi alla classe dirigente? A voi le risposte, al Bagaglino da sabato la possibilità (e me lo auguro di cuore) di smentire le mie previsioni.

Commenti (3)

  1. Il Bagaglino wow!!!
    Son sempre gli stessi 4 rincojoniti con delle bambolone accanto…che tristezza!!!

  2. Non tutti sanno che….il povero Billy Wilder morì nel 2002 stroncato proprio dalla scoperta della “fine” di Pippo Franco 😉
    No,scherzi a parte,senza il bagaglino come faremmo ad ammirare le capacità acrobatiche della yespica??forse aprendo una rivista di gossip??

  3. per organizzare questo programma che fanno un giro al centro anziani per raccattare pippo franco..e tornando prendono la togliatti per caricare la yespica???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>