Mistero del 20 Marzo: Bergoglio il papa nero, la morte di Hugo Chavez e tanto ancora.

di Valentina Petulla Commenta

Dopo la pausa della settimana scorsa a causa della Champions League, ecco riaffiorare  su Italia 1 la squadra di Mistero per proporci nuovi e intriganti casi dal mondo del paranormale. Se c’è un filone che ha sempre seguaci ed estimatori e garantisce buone fonti di guadagno, è quello dei complotto: Adam Kadmon l’ha intuito e cosi mette a frutto la sua misteriosa fama e le sue dettagliate ricerche raccogliendole in un  cofanetto “Mistero- I complotti di Adam Kadmon” (dvd e libretto), in edicola dal 20 Marzo, presto anche in libreria.

Nella puntata di ieri sera: L’elezione di Papa Francesco che potrebbe essere l’ultimo: Non è stato eletto un Papa di pelle nera ma questo non vuol dire che Francesco non possa essere il Papa Nero: lo tradisce la sua appartenenza ai Gesuiti, di cui il capostipite viene comunemente definito il ‘Papa Nero’. E non importa che costui non sia Bergoglio, la sua appartenenza ai gesuiti ne è la riprova. Il fatto che salta più all’occhio è che Mistero ritiene che in Vaticano facciano di tutto per far avverare le Profezie e far vincere un Nuovo Ordine Mondiale ( anche se quest’ultimo è anticlericale ). Adam Kadmon invece ci ha descritto la morte di Hugo Chavez: un uomo che per la sua lotta antimperialista, dice Kadmon, può essere stato scomodo per gli Usa. Che la sua malattia sia proprio frutto del polonio, come sostenuto dal vicepresidente venezuelano?

A metà della serata gli argomenti non mancano, quindi tenedoci sempre sul tema ecclesiastico tocchiamo anche il mistero della  lancia che trafisse Gesù (talmente misteriosa da essere conservata al Museo Reale di Vienna), anche detta Lancia di Longino: Hitler, che sembra ne fosse ossessionato, la portò a Norimberga dove venne recuperata dagli americani poco prima del suo suicidio.A tutt’oggi il mistero è in una teca polverosa. Forse i custodi Viennesi celano speciali poteri?La puntata è volta al termine con tanti altri ricchi argomenti come i teschi di cristallo ( che non sono ‘porte Maya per altre dimensioni’, ma manufatti del1950 )   l’uomo pipistrello, lo gnomo, l’ufo di Russell Crowe, l’Ufo filmato nel 1938 in Italia, e infine, la ricerca delle armi segrete dei nazisti nei cuniculi sulle coste del Lago di Garda capitanata da Marco Berry.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>