Miss Italia 2013: stasera la diretta su La7 condotta da Francesca Chillemi, Massimo Ghini e Cesare Bocci

di Redazione 2

La finale di Miss Italia 2013 è sbarcata su La7: stasera, dalle 20.40, la rete in chiaro del gruppo Telecom Italia Media trasmetterà lo storico concorso di bellezza che la Rai ha cassato dai palinsesti di quest’autunno; così, assisteremo alla diretta dal Pala Arrex di Jesolo firmata sempre da Patrizia Mirigliani, condotta da Francesca Chillemi insieme a Cesare Bocci e Massimo Ghini.

La settantaquattresima edizione di Miss Italia cambia canale, location e veste, ma non l’obiettivo, trovare la reginetta che per 12 mesi sarà investita della corona di più bella d’Italia: una sola serata in cui 63 finaliste si contenderanno la sempre ambita fascia e saranno giudicate da una giuria speciale formata dai registi Saverio Marconi e Stefano Reali con Gianna Tani, per anni la responsabile casting Mediaset, che porteranno il numero delle concorrenti a 15; la fase successiva prevede una giuria artistica formata ancora da Saverio Marconi affiancato dagli attori Massimo Lopez, Caterina Murino, Lucrezia Lante Della Rovere, Rita Dalla Chiesa e Salvo Sottile, che recupererà sei concorrenti e il gruppo di 21 sarà votato infine dalla giuria speciale e dal televoto.

Tutte le Miss nella fase iniziale saranno chiamate con nome e cognome, solo al momento del voto da casa verranno numerate da telefono fisso al 894000 e da mobile al 4784781. Il finale prevede che rimangano in gara 7 aspiranti miss per arrivare alla parte conclusiva, il gran finale, che vedrà in gara tre potenziali Miss Italia; fra gli ospiti ci sarano anche l’attore Alessandro Siani, i cantanti Nina Zilli, Roberto Vecchioni e Max Gazzè, la campionessa di fondo Manuela Di Centa e il portiere della Roma Morgan De Sanctis.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>