GF8 si comincia! Tutto quello che dovete sapere a tre ore dal via.

di Diego Odello 4

Riparte stasera, in diretta su Canale 5 alla fine di Striscia la notizia, per l’ottava volta, il Grande Fratello.

In questo post cercherò di illustrarvi brevemente le novità principali della nuova edizione del reality show più seguito d’Italia.

I conduttori: ad affiancare la confermata Alessia Marcuzzi, non più Marco Liorni, ma Agusto De Megni, vincitore del sesto GF e Milo Coretti, vincitore l’anno scorso.


La casa: non più casa ultralussuosa, bensì un condominio con tre case, che si affaccia sul giardino con piscina, tutte ancora in fase di costruzione. Le tre abitazioni sono: una tipicamente italiana, una moderna e una spartana. La Cucina, il bagno, il soggiorno e il confessionale sono dislocati nelle tre case e i concorrenti saranno costretti a chiedere ospitalità se vorranno poterne usufruire (e se il permesso venisse rifiutato?).

La durata: quest’anno la trasmissione durerà 92 giorni. Bisogna aggiungere al conteggio i giorni che stanno trascorrendo nella bolla di vetro i primi tre reclusi dell’anno: Berto, Alì e Elia.

Il premio: 500000 Euro!

I concorrenti: invece dei 10 partecipanti della prima edizione, quella che inizierà stasera vedrà al via un numero ancora indefinito di persone (si parla di 19 persone). Per ora di certo c’è solo uno fra l’ingegnere libanese Alì Ayach, il meccanico Andrea Bertoni e il barese Francesco Elia. Sembra sicura anche la presenza di una famiglia siciliana composta da 5 persone (i genitori più tre figli maggiorenni), un trans (tremenda la definizione per scelta sessuale) e un muratore. Gli altri di cui si vocifera sono: un padre divorziato con figlio, una dottoressa, un impiegato, un pugile, alcune coppie, un imprenditore, un dj, un meccanico.

La trasmissione: In chiaro, su Canale 5 diretta settimanale il Lunedì alle 21.10; striscia quotidiana di trenta minuti dalle 18.05 da Lunedì a Venerdì e alle 18.15 il sabato con repliche mattutine (12.30) e notturne. Live dalle 23.30 a mezzanotte ogni sabato. Su satellite: diretta 24 ore al giorno su Sky vivo. Su digitale terrestre: diretta completa su Mediaset Premium. Su cellulare: solo per i possessori di un videofonino 3.

Le trasmissioni correlate: anche quest’anno (ed è la notizia migliore di tutto il post) torna da Giovedì, intorno a mezzanotte la Gialappa’s Band con Mai dire Grande Fratello. Del programma ne parleranno ampiamente anche Buona Domenica, ogni domenica, e tutti i giorni Barbara D’Urso e Claudio Brachino a Mattino 5.

Concludendo: amicizie, amori, liti, risate, pianti e tanti soggetti ripresi giorno e notte: questo è ciò che vedremo per i prossimi tre mesi su Canale5. Chi vincerà? Da stasera parte la corsa per la notorietà tanto desiderata: chi oserà di più farà il suo ingresso nel mondo dello spettacolo. A loro quindi buona fortuna, a voi, buona visione!

Commenti (4)

  1. L’unica cosa positiva del GF?
    Ovviamente l’inizio di Mai dire Grande Fratello!
    Per il resto, 500000 Euro son troppi, sarebbero spesi meglio per la creazione di centri per il terzo mondo o ricerche sul cancro!

  2. Rettifica: Per ora gli aiutanti della Marcuzzi sono Katia e Ascanio del GF4. Cambieranno ad ogni puntata?

  3. Ennesima Rettifica: ci sono tanti ex reclusi della casa ad aiutare Alessia Marcuzzi (ora pure Milo e Cristina). Nei prossimi giorni ne sapremo di più

  4. Azz….se continuano così,va a finire che nel 2020 dovranno togliere l’insegna”Cinecittà”e metterci quella del gieffe!!!Onori al merito a Marco Liorni(finalmente conscio del fatto che 7 anni ,passati a presiedere il “comitato benvenuti” per gente che in futuro i massmedia “cagheranno” più di lui,siano veramente troppi!)….Ultima frecciata alla schiena della tv pro raccolta differenziata:dopo buona domenica e il maurizio costanzo show,il GrandeFratello stesso diviene ricettacolo per ex-inquilini della caaaaaaasa…..e tutto ciò quando nelle fonderie di tutta italia manca forza-lavoro!tze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>