Radici su Raitre, reportage dedicati agli immigrati firmati da Davide Demichelis

di Redazione Commenta

Da questa sera su Raitre andrà in onda Radici, la nuova serie di reportage firmati da Davide Demichelis e dedicati al mondo dell’immigrazione regolare in Italia.

In ogni puntata l’autore presenterà la storia di uno straniero, attraverso il racconto delle paure, delle speranze, della vita quotidiana, della vita passata (nel proprio Paese d’origine) e delle esperienze di vita dell’immigrato.

La protagonista della prima puntata sarà Rosa: la ragazza, madre di un bambino di un anno, viene dalla Bolivia, si mantiene facendo le pulizie a casa di una famiglia e studia Commercio Estero all’Università di Economia. La storia di Rosa inizia qualche anno fa quando ha deciso di emigrare un po’ per curiosità e un po’ perché aveva problemi di lavoro, anche se era segretaria del Governatore della regione Cochabamba, una delle più importanti del Paese.

Con Demichelis, Rosa torna in Bolivia in compagnia della sua mamma, immigrata anche lei a Bergamo, per ritrovare la sua famiglia e la sua gente. “Radici” la segue nella sua città, Guayaramerin, nella pianura amazzonica, poi verso le Ande, a Cochabamba, dove la comunità boliviana di Bergamo – 15 mila persone, la più numerosa d’Italia – appoggia un progetto in favore dei bambini portatori di handicap psichici. E ancora, al mercato dove si vendono liberamente le foglie di coca, nella scuola dove ha studiato quando era piccola, nelle falegnamerie dove si taglia il legname della foresta e in un antico villaggio di cercatori d’oro.

Curiosità: la trasmissione è protodda con il contributo del ministero degli Esteri e la collaborazione di due organizzazioni non governative, WWF e Oxfam; nelle prossime puntate vedremo le esperienze di un musicista del Senegal, di un sindacalista del Marocco e di una attrice della Bosnia; la troupe è formata solitamente da tre persone, ovvero il conduttore Demichelis, l’assistente alla regia Alessandro Rocca e il cameramen Enrico Guidi.

Davide Demichelis a La Stampa dice:

Mi piacerebbe che lo spettatore riscoprisse con noi le radici dei migranti.

Se volete vivere le storie di giovani immigrati non perdetevi ogni venerdì alle 23.55 su Raitre Radici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>