Presadiretta su Raitre la sesta edizione

di Diego Odello 3

Da questa sera alle 21.30 andrà in onda su Raitre la sesta edizione di Presadiretta, il programma d’approfondimento, inchieste e reportage condotto da Riccardo Iacona. La serie sarà divisa in due trance, la prima, composta da cinque puntate, da oggi a domenica 16 ottobre, la seconda, formata da 11 appuntamenti, da febbraio. Scopriamo insieme i primi cinque argomenti trattati:

Senza soldi (domenica 18 settembre – inchiesta firmata da Riccardo Iacona, Domenico Iannaccone, Raffaella Pusceddu, Lisa Iotti, Vincenzo Guerrizio, Alassandro Macina, Danilo Procaccianti, Elena Stramentinoli): riuscirà il governo a portare fuori l’Italia dalla crisi? Dove verranno presi i soldi per raddrizzare il debito pubblico? Si sta veramente facendo la lotta all’evasione? Saranno sempre i soliti a pagare il conto? La puntata toccherà i punti sensibili per spiegare la profondità della crisi: in Sardegna accanto a chi ha perso il lavoro per la chiusura delle industrie, a sentire le ragioni delle vittime di Equitalia e degli industriali del Nord Est, ad Arzignano vicino a Vicenza, dove gli imprenditori del settore della concia delle pelli da anni e anni evadono tasse e contributi, a Parma dentro la crisi della politica locale, a Cernobbio fra i grandi e i potenti.

Popolo (domenica 25 settembre – inchiesta firmata da Riccardo Iacona, Gaetano di Vaio e Domenico Iannacone): la crisi economica è vista a Napoli da Riccardo Iacona con Gaetano di Vaio: un’angolazione che mette in luce gli aspetti più drammatici della miseria di migliaia di famiglie che devono fare i conti con il welfare che sta sparendo potendo fare affidamento dalle poche entrate del lavoro nero. In Germania Domenico Iannacone ha viaggiato nelle regioni dell’ex Est dove i piani di programmazione del governo tedesco hanno dato i loro frutti risollevando intere aree una volta depresse.

Gioventù sfruttata (domenica 2 ottobre – inchiesta firmata da Riccardo Iacona): un racconto delle difficoltà di un’intera generazione che ha perso il diritto a pianificare il futuro. Un viaggio nei meandri delle decine e decine di tipologie di contratti, delle insidie delle partite Iva e degli stage che nascondono un vero e proprio impiego non remunerato. Riccardo Iacona è andato a Barcellona: lì la comunità più numerosa di stranieri è composta da molti giovani italiani che sono fuggiti in Spagna per cercare migliori opportunità professionali.

Terra e cibo (domenica 9 ottobre – inchiesta firmata da Lisa Iotti e Raffaella Pusceddu): le inviate hanno analizzato i problemi che indeboliscono l’agricoltura Italiana tra cui l’importazione e l’utilizzazione da parte dell’industria di materie prime scadenti. L’arrivo in Italia di cibi a basso costo potrebbero compromettere la nostra salute e mettono in difficoltà coltivatori e imprenditori che devono sottomettersi alla dittatura dei prezzi al ribasso.

La macchina del fango (domenica 16 ottobre – inchiesta firmata da Alessandro Sortino): il giornalista descrive i meccanismi perversi che hanno fatto dei giornali in particolare e dei media in genere un’ arma per distruggere gli avversari .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>