Marge Simpson muore? Una bufala

di Diego Odello 2

Giorni fa, vi avevamo dato, con la dovuta cautela, la notizia che Marge Simpson sarebbe morta nella ventesima serie. Ebbene: era una bufala montata da Ciro Cascione. Motivazione: far riflettere sulla quantità di notizie, non verificate, che vengono pubblicate.

Mi sembra giusto rispondere alla provocazione che, il bravissimo Troll, Cascione, ha lanciato al giornalismo italiano: il nostro blog cerca di dare sempre notizie fresche e quando non sono certe, usa frasi come: “Se fosse accertata”, “Se fosse vera”, per mettere in guardia il proprio pubblico da possibili abbagli.

Inoltre, ed è questo il motivo del post odierno, quando una news viene smentita, è giusto che il lettore ne sia avvisato, per non lasciar spazio a dubbi.

Oggi, dunque, festeggiamo tutti insieme la “resurrezione” di Marge: la mamma gialla più famosa del mondo non morirà… almeno per il momento!

Commenti (2)

  1. Ehm… ragazzi, non vorrei insistere. Se la bufala fosse stata confezionata dicendo semplicemente “Matt Groening annuncia che farà morire Marge”, sarebbe stata una bufala credibile.

    Però, all’interno della notizia, c’erano diversi indizi. Fin troppi, mannaggia.

    – La rubrica si chiamava “Serpente di Mare”, – La rubrica si chiama “Serpente di mare”, gergo giornalistico per definire una bufala

    – All’inizio del pezzo era scritto chiaramente che l’autore era un troll reo confesso

    – La tristissima eutanasia di Rin Tin Tin. Che non è mai morto.

    – I presidi che allestiscono sportelli per aiutare i ragazzi a elaborare il lutto

    – Lucille Ball che “salta la murena” (era Fonzie che saltava lo squalo)

    – Il simpsonologo Dick Mycousin (“Cazzo Miocugino”)

    – L’addetto al “visual catering” (“vettovagliamento visivo”) che spiffera tutto. Cosa fa un addetto al visual catering? Prepara i panini a Homer?

    OK, la prossima volta scriverò un articolo su questo tono: “Secondo l’esimio vaticanista Isidoro Zucatesticoli, Papa Ratzinger vuole rendere obbligatori i matrimoni gay tra preti, perché desidera convolare a giuste nozze con il suo amante clandestino Osama Bin Laden. La notizia è confermata da Suor Bacucca de Vaginosa, monaca portoghese addetta al raccoglimento del pelo pubico di Sua Santità durante l’eucarestia”. Cosa farete in tale occasione? Copincollerete tutto aggiungendo “Se la notizia fosse confermata, sarebbe lo scoop del secolo”?

    Ciro (C)Ascione

  2. Caro Ciro,
    dovresti saperlo meglio di me, visto che sei un esperto in bufale, che:
    1) la realtà spesso supera la fantasia

    Esempio 1: voci volevano quest’estate, che Daria Bignardi passasse a Raidue, con contratto da un milione di Euro.Notizia smentita dalla stessa conduttrice.Notizia di Oggi Daria Bignardi, passa a Raidue. Domanda lecita? Sarà vero anche il contratto da un milione di Euro?; Altro Esempio

    Esempio 2: Marzia Gregoraci meteorina di Fede.

    2) che a volte in mezzo alle notizie vere, ci sono una caterva di voci infondate. Evidentemente non hai letto il mio articolo, dove non solo ribadisco più volte “Se la notizia fosse confermata”, ma anche “Spero sia una bufala”. Questo spero possa spiegarti anche perché gran parte del tuo sopracitato elenco non è stato inserito nel mio articolo, ma da altri blog e giornali si.

    Personalmente ritengo che sia importante, quando si riportano rumors (essendo non accertati, in quanto rumors) far capire che sono voci (quello che ho fatto) e soprattutto, informare il lettore, se la notizia viene smentita, due aspetti che certi non hanno preso in considerazione, dando prima la notizia come sicura, poi non pubblicando la smentita.

    Ecco spiegata la differenza il nostro blog e altri.

    Facendoti i complimenti per il tuo lavoro, che mi diverto spesso a leggere, ti invito a tornare a trovarci, chiedendoti scusa anticipatamente, se a volte pubblicherò, esprimendo i miei dubbi, altri rumors, che potrebbero rivelarsi infondati e che poi avrò l’accortezza di smentire.

    Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>