Barbara d’Urso, Domenica Live floppa. La Bislacca si difende: “In Rai non c’è pubblicità”

di Marcello Filograsso 1

Quante volte avrete sentito Barbara d’Urso pronunciare frasi come “scusami se ti interrompo, ma essendo una tv commerciale devo dare il tassativo“?  Tante, forse troppe. Ed ecco spiegata finalmente la ragione per cui i programmi di Maria Carmela, ultimo per ordine di tempo Domenica Live, non volano negli ascolti. Si tratta della pubblicità. Intervistata dal magazine Vero Tv, la Bislacca punta il dito contro l’anima del commercio:

Massimo Giletti, che amo e stimo profondamente, ha un forte traino e va avanti senza pubblicità per un’ora e mezza. Io sono orgogliosa dei miei ascolti e di contare su uno zoccolo duro di pubblico che mi segue con affetto nonostante gli intervalli commerciali che, come sapete, per l’azienda in cui lavoro, sono fondamentali“.

Stando a questa teoria, ecco dunque che nel momento in cui Barbarella manda il tassativo, si assiste a una trasmigrazione in massa delle comari Cozzolino di tutta Italia verso il lido Giletti Beach, o meglio L’Arena che al giornalista regala da 9 anni (“9 anni sindaco, 9 anni!”, direbbe la d’Urso) grandi soddisfazioni, senza dimenticare il recente exploit della dirimpettaia Lorella Cuccarini che domenica scorsa ha mandato in onda l’rvm su una redenta Sara Tommasi, grazie all’operato di don Mazzi. Fiorello una volta gli domandò quando andasse in chiesa dal momento che era sempre in tv. Come dargli torto.

L’autrice di “Ma credo ancora nell’amore” tuttavia intende fare chiarezza su un episodio che i telespettatori avevano rimosso:

“Non sono stata rimossa dalla vecchia Domenica Cinque: scelsi autonomamente di lasciarla per andare in onda in prime time con Stasera che sera!, chiusa troppo presto, dopo sole due puntate che avevano fatto il 13% di share. Forse aveva bisogno di un rodaggio più lungo. Preparammo quello show in poco più di venti giorni: altri programmi, più curati, fanno ascolti di gran lunga peggiori”.

Mentre a proposito di Baila!, lo show sulla danza che si differenziava da Ballando con lo stelle per l’assenza di Paolo Belli, dello speaker anglofono e soprattutto di un toupè sulla testa della conduttrice, annuncia vendetta:

“E’ stato ostacolato e boicottato dalla Rai: noi non avevamo nessuna colpa, anzi ci avevamo messo il cuore. Una causa è ancora in corso: vedremo come andrà a finire. Ho imparato che spesso nella vita bisogna starsene seduti ad aspettare: prima o poi la rivincita arriva”.

In attesa del verdetto finale contro la signora Carlucci, Maria Carmela annuncia addirittura un quarto libro in uscita a primavera. Auguriamoci che la Scottex non la denunci per plagio.

Commenti (1)

  1. in un momento della trasmissione “domenica live” ci sono politici e giornalisti,domanda ma elenoire casalegno come mai fa parte dello stesso gruppo dove c’è anche Sgarbi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>