Festivalbar

di Redazione Commenta

Per programmi tv del passato, oggi parleremo del programma musicale più amato e longevo di tutti i tempi in Italia, Festivalbar, nato nel lontano 1964 dalla geniale mente di Vittorio Salvetti e subito imposta con 10 dischi su 4000 juxe box in tutti i bar della penisola.

Inizialmente, la manifestazione venne chiamata Festival al bar, poiché veniva ascoltata presso tutti i bar italiani nel periodo d’oro dei Juke box. La gara canora, inizialmente consisteva nel decretare un vincitore attraverso le canzoni più gettonate nei Juxe box, la prima edizione venne vinta da Bobby Solo con la canzone Credi a me. Durante le finale, la kermesse musicale veniva condotta da Vittorio Salvetti, e si svolgeva a Salice Terme, con ospiti senzsazionali, numerosi gruppi musicali e solisti famosi, come il duo Sonny & Cher, Francoise Hardy, Caterina Caselli con Perdono e molti altri, tutti in diretta sul secondo canale.

Fino al 1967 Festivalbar andò realizzandosi così, attraverso Juke box con tanto di finale nel mese di settembre, poi nel 1968 diventò un appuntamento televisivo costante di settembre su mamma rai e fu istituito il Disco Verde che veniva assegnato al miglior brano.

C’è da sottolineare che fino al 1983, il programma continuerà ad avere sempre il solito format, cioè quello della diffusione della musica via Juke box, e serata finale con vincitore, in onda, ma solo nella fase premiazione, sulla seconda rete nazionale, l’attuale Raidue.

Nel 1983 avvenne il miracolo, la trasmissione cambia format e diventa un programma musicale itinerante, mandato in onda settimanalmente da una differente piazza italiana. Da questo momento in poi, il vincitore sarà decretato attraverso il passaggio del brano alla radio, televisione e risultati della vendita.

Da lì in poi, comincia il Festivalbar che tutti noi figli degli anni settanta ottanta conosciamo, con tanto di messa in onda su Canale 5,  l’assegnazione del Premio Rivelazione dell’anno (dato per primo ad un giovane Eros Ramazzotti) e la serata finale all’Arena di Verona.

Sul palco del programma sono passati numerosi cantanti, da Vasco a Renato Zero, dagli 883 agli Articolo 31, da Corona a Gianni Togni, da Loredana Bertè a Scialpi, ma anche star internazionali come Sandy Marton, Frankie Goes to Hollywood, Alphaville, Drum Theatre, Sigue Sigue Sputnik e molti altri.

Negli anni novanta delle canzoni ascoltate durante le serate itineranti, diventarono delle vere e proprie hit estive, alcune vendendo anche milioni di copie.

A condurre le edizioni dagli anni ottanta al 2007 sono passati numerosi personaggi, a volte presentando il programma anche più di un edizione, come Claudio Cecchetto, Susanna Messaggio (quasi fissi negli anni ottanta), ma anche Gerry Scotti, Amadeus, Federica Panicucci, Fiorello, Alessia Marcuzzi, Daniele Bossari, Elenoire Casalegno, Michelle Hunziker, Marco Maccarini, Fabio De Luigi, Vanesa Incontrada, Mago Forest, Ilary Blasi e l’ultima edizione con Enrico Silvestrin, Elisabetta Canalis e Giulio Golia.

Da ricordare il 1998, anno in cui il Patron Vittorio Salvetti, a soli 61 anni muore dopo una lunga malattia, lasciando la trasmissione in mano al figlio, Andrea Salvetti.

Nel 2007 venne introdotto in premio Digital per il brano musicale più scaricato da internet, e nel 2008, ad una conferenza stampa, Andrea Salvetti annuncia che l’edizione del 2008, a causa delle mancate risorse economiche non potrà svolgersi. Finisce così, la lunga tradizione della serata musicale del Festivalbar, dopo ben 41 anni di manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>