Giovanni Trapattoni parla inglese. Borghezio sente la puzza di Roma. Per il resto tutto ok

di Massimo Galanto Commenta

LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA – “Se ero venuto qui a litigare, rimanevo in mezzo alla strada” (Danilo Novelli, Grande Fratello 12, Canale 5).

Bisogna solo essere dei deficienti, come l’attuale Presidente della Camera, per pensare che il problema dell’Italia sia il patrimonio di Berlusconi” (Giorgio Stracquadanio elogia Gianfranco Fini, Agorà, Raitre).

LA RUSSA, MI MANCHI – “No say is in the sac when you are not the cat in the sac” (Giovanni Trapattoni sfoggia il suo inglese in conferenza stampa, Repubblica Tv).

Lo spread è la differenza tra quello che si produce e quello che uno realmente spende” (L’onorevole Cera, dell’Udc, spiega agli italiani la crisi economica, Le iene, Italia uno).

“In Padania c’è gente che lavora, non quei romanacci di merda che non fanno un cazzo. Padania libera, degli altri non ce ne frega un emerito cazzo. Roma puzza” (Mario Borghezio fa il suo show a La zanzara, Radio 24).

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>