La ripresa del settore audiovisivo passa dall’Università

di giannni puglisi Commenta

L’emergenza pandemica sta mettendo in ginocchio il settore cinematografico e tutta la produzione audiovisiva.

I primi a chiudere sono stati i cinema e i teatri. I set si sono bloccati perché l’attività si è configurata come possibile veicolo del contagio e i festival sono stati via via rimandati o addirittura cancellati.

In dodici mesi sono andati in fumo 460 milioni di incassi con il 75% e il 90% di pubblico in meno, mentre nei primi due mesi dell’anno 2020 c’era stato un aumento del 20% tra incassi e pubblico rispetto al 2019. Per l’anno 2021 non si prevedono riaperture imminenti a seguito del persistere dell’emergenza Covid.

Un quadro decisamente desolante, che non deve però scoraggiare dall’intraprendere una carriera, per esempio, nel settore audiovisivo, per il quale peraltro negli ultimi anni sono nati anche corsi di laurea ad hoc.

Per esempio l’Università Link Campus University, ha in attivo il corso di laurea triennale in DAMS, che si caratterizza come un iter professionalizzante e offre competenze di alta qualità nell’ambito dei media audiovisivi e delle arti performative.

Sono due i percorsi di studio, FilmMaking e Theatre Making, che portano gli studenti direttamente dietro e di fronte la macchina da presa, che forniscono competenze di livello per la regia e la scrittura di prodotti cinematografici e teatrali oltre a conoscenze di fotografia, montaggio e post-produzione.

Corso di Laurea in DAMS: programma e modalità di frequenza

Il Corso di Laurea in DAMS offre un percorso formativo, prevalentemente in lingua inglese, che si rivolge a quegli studenti che desiderano mettere in pratica le skills acquisite nell’ambito dei media audiovisivi e delle arti performative.

Nell’attuale scenario c’è infatti la necessità di coinvolgere figure di giovani laureati, già in grado di mostrare le competenze pratiche legate allo sviluppo di media audiovisivi e dello spettacolo dal vivo.

Le professionalità del Film Maker e del Theatre Making opera in tutti i campi creativi: audiovisivo, teatrale e culturale.

Un laureato in DAMS può lavorare sia nel settore più autoriale che nel settore realizzativo e produttivo degli ambiti che compongono il Sistema Cultura e Creatività italiano.

Gli insegnamenti sono: Culture and language, Contemporary history, art and culture, Storytelling for film and theatre, Film History and Italian Cinema, History of Theatre and Script Analysis, English Literature and Theatre, Film and Television Language, Visual and Film Anthropology, Performance and Movement, Digital media and Internet entertainment, Distribution, communication and marketing of audiovisual products, Audiovisual projects from the idea to the production, Film direction and cinematography.

La Modalità di frequenza è:

  • in presenza con lezioni frontali in miniclassi da massimo 25 studenti presso il Campus di Roma,
  • con formula Full Immersion che offre la possibilità di frequentare le lezioni direttamente dalla città di residenza. Sono previste 6 settimane all’anno di frequenza in streaming o in presenza nella sede di Roma e 3 settimane al mese con il tutor personale nella città.

Lo studente sviluppa competenze attraverso la didattica classica, i laboratori tematici e sono previsti incontri con esperti e operatori di settore dedicati ai temi dell’agenda politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>