Gambling che passione: gli attori amanti del gioco d’azzardo che non ti aspetti

di Redazione Commenta

Gambling che passione: gli attori amanti del gioco d’azzardo che non ti aspetti 

Negli ultimi tempi il mondo del gioco d’azzardo ha visto una crescita notevole degli appassionati, nonostante le numerose strette adottate dai governi per prevenire i fenomeni di ludopatia.

Dovuto in larga parte alla diffusione delle piattaforme di gioco online, un grande contributo per il settore è stato dato anche da molti personaggi famosi che, appassionati di questo genere di intrattenimento, sono stati spesso colti a divertirsi attorno al tavolo verde.

In effetti, l’ampia gamma dei giochi a disposizione oggi, soprattutto online, permette a tutti (purché maggiorenni!) di trascorrere del tempo con i propri giochi preferiti. Che sia da smartphone o da computer, tra poker e sue varianti, blackjack, slot e roulette, c’è veramente l’imbarazzo della scelta.

Tra i tanti personaggi famosi, ve ne sono alcuni per cui la passione per il gioco non è certo un segreto. Stiamo parlando ad esempio di Pupo, che non ha mai nascosto i suoi problemi e ha combattuto pubblicamente la ludopatia.

Fece parlare molto di sé quando restituì durante un concerto, a sorpresa, l’enorme cifra che Gianni Morandi gli prestò anni addietro per coprire i debiti da gioco. Nel 1992 infatti “l’eterno ragazzo” prestò ben 200 milioni di lire a Pupo permettendogli di estinguere i debiti e avere una seconda opportunità come presentatore televisivo. L’esperienza di Enzo Ghignazzi, che in appena dieci anni si ritrovò da miliardario a indigente, insegna a tutti che, come in ogni cosa, è importante sempre mantenere il giusto equilibrio.

Ma quali sono invece gli attori insospettabili amanti del gambling?

Adriano Celentano

Nonostante il “Molleggiato” non sia più vicino al mondo del gioco d’azzardo ormai da molto tempo, forse non tutti sanno che in passato fu un grande amante del poker passione trasmessa nientemeno che dalla moglie Claudia Mori.

Da giovane, infatti, l’attrice era solita trascorrere lunghi pomeriggi a giocare a carte in compagnia di un ragazzo di cui Celentano era evidentemente geloso. Non sapendo giocare, chiese a Claudia Mori di insegnargli le regole del poker e da allora divenne un giocatore accanito.

La loro casa si trasformò in una sorta di casa da gioco aperta a tutte le ore. Fu proprio la moglie che decise di mettere un freno ad Adriano Celentano, che scelse di riporre per sempre le carte da gioco… chissà se Asso, il campione di poker che interpretò nell’omonimo film del 1981, sarebbe stato d’accordo!

Ben Affleck

Molto più movimentata invece è la relazione di Ben Affleck con il mondo del gioco. Si pensi infatti che fu persino cacciato da un casinò dopo aver tentato di aggirare le regole al tavolo.

In pochi, infatti, sanno che Ben Affleck ha una mente spiccatamente portata per la matematica, tanto da diventare un vero professionista del Blackjack.

Ancora oggi, dopo tanti anni dalla spiacevole vicenda del casinò, non è un avventore gradito a Las Vegas, proprio per via delle sue abili tecniche di conteggio.

Sean Connery

Forse non è una novità anzi alquanto è risaputo che il compianto attore fosse un appassionato del tavolo verde. Tuttavia, potrebbe stupire un episodio di cui si narra sia stato protagonista nel Casinò di Saint Vincent, diventato poi leggendario.

L’attore scozzese nel 1963 infatti durante una visita in Italia, essendo un amante del gioco d’azzardo, decise di trascorrere una serata tra i tavoli del casinò. Tra i giochi disponibili, optò per la roulette e scelte di puntare il 17.

Sebbene non sia un numero fortunato, quella sera fece ricredere tutti: Sean Connery centrò 3 pieni consecutivi, vincendo ben 27 milioni di lire. Oggi si potrebbe pensare a una cifra esigua, ma bisogna considerare che al tempo, quando lo stipendio medio mensile era inferiore alle 50 mila lire, fu davvero un colpo grosso!

George Clooney

Scontato forse citare l’attore americano tra gli amanti del gioco d’azzardo? Certamente è una passione ben nota, ma forse non tutti sanno che al gambling Clooney era “abituato” già da prima di Ocean’s 11.

George Clooney, infatti, era solito frequentare Las Vegas già da ragazzino, dato che sua zia, Rosemary Clooney si esibiva spesso come cantante nella Città delle Luci.

Certamente con il celebre film l’attore e sex symbol si è avvicinato al gioco d’azzardo non più da spettatore: si racconta infatti di come dopo le riprese, fosse solito assieme ad altre stelle di Hollywood come Matt Damon e Brad Pitt, frequentare i casinò per provare davvero il brivido e l’adrenalina del gioco. Fu anzi, proprio con quest’ultimo che decise di coniugare la passione per il gambling e lo spirito imprenditoriale, costruendo un casinò che poi fu venduto per oltre 200 milioni di dollari.

Insomma, dagli attori più contemporanei a quelli che hanno fatto la storia della tv e del cinema italiano e internazionale, sono tantissime le celebrità che in un modo o nell’altro si ritrovano attorno al tavolo da gioco, dimostrando come il gambling sia una passione intramontabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>