I segreti dell’isola di Korè: il mistero si trasferisce su Canale 5

di Redazione 22

Arriverà questo autunno la nuova fiction I segreti dell’isola di Korè, prodotta da Albatross, diretta da Ricky Tognazzi, sceneggiata da Simona Izzo e presentata qualche settimana fa al RomaFictionFest.

La miniserie formata da quattro episodi di 100 minuti l’uno, racconta la storia di Maria (Romina Mondello), ispettore di polizia, che torna a Korè, un’isola formata da rocce laviche nel Mediterraneo, per sposare Cristiano (Salvatore Lazzaro). Il suo arrivo scatena una serie di incredibili omicidi e numerosi misteri legati all’antica leggenda dell’isola. La ragazza deciderà di fermarsi nel luogo per aiutare nelle indagini Vasco Brandi (Adriano Giannini), il nuovo commissario inviato direttamente da Roma.


La storia innovativa (per essere italiana), il cast di prim’ordine (agli attori già citati si aggiungono Enrico Roverso, Tosca D’Aquino, Randi Ingermann, Ivo Garrani e lo stesso regista) e un paesaggio da favola, fanno di I Segreti dell’Isola di Korè, una dei prodotti di punta tra le fiction autunnali di Canale 5.

Commenti (22)

  1. penso che andrà molto bene perché rientra nei diciamo canoni di canale5….

  2. Ma cher razza di fiction è? A me sembra un solito, classico, insulso prodotto di fiction italiana.

  3. io ho visto il trailer e mi sembra un buon prodotto. intrigante, interessante. sarà un genere “nuovo” e spero che vada bene! anche il cast mi sembra di tutto rispetto.

  4. Finalmente una fiction di genere. Io ho potuto vedere un anteprima e vi dico che è un prodotto innovativo nel suo tentativo di esplorare il genere “mistery”. Fantasmi, morti misteriose, passioni e scene horror. Insomma complimenti agli autori, finalmente una fiction coraggiosa. Io la vedrò sicuramente.

  5. “Insulsa”?! “Un genere nuovo”?! In primo luogo non mi pare che le produzioni italiane siano in generale così insulse, specialmente se realizzate in questo formato e cioè nella forma di una miniserie di 4-5 puntate che non sfilaccia i contenuti in una tediosa interminabile serie di puntate. Sicuramente quando la produzione nostrana si riappropria di questo formato per lei tradizionale, non scade nella ripetitività in cui sguazzano certe, tanto declamate, serie americane che quando si aggrappano ad un filone o un’ ambientazione che “tira” non la mollano più per anni, spolpandola e riproponendo di episodio in episodio tematiche che dopo un po’ risultano sempre più ripetitive e uguali a se stesse. Basti vedere “Lost”, gli autori da un’idea di base intrigantissima che se sviluppata e portata a termine nell’arco di una decina puntate (al massimo) poteva dare vita ad un prodotto memorabile, hanno voluto creare un castello di vicende interminabile, difficile da seguire e che a mio parere ha perso molto del brio e della suspance iniziale che doveva invece trovare una propria risoluzione molto prima. Inoltre per quello che ho potuto capire la miniserie “I segreti dell’isola di Korè” più che essere un genere nuovo mi pare affondi le radici nella tradizione dei vecchi sceneggiati del mistero anni 70 quali “Il Segno del Comando”, “Lo strano caso della Baronessa di Carini”, ” Ritratto di Donna Velata”, “Il Fauno di Marmo”, “La Dama dei Veleni” per passare ai più recenti “Voci Notturne”, “Zodiaco” o al remake de “La Baronessa di Carini” con Vittoria Puccini.

  6. che schifo!!!!ma che schifo davvero!!!
    ma non si vergognano tutti!!!
    ma andatevene a nascondere!!!
    andate a raccogliere le patate!!!
    -sopratutto R.M.si vada a nascondere davvero!!!
    spazzatura!!!
    ma c’e’ qualcuno che si ribella a questa gente dello spettacolo!!
    e bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    -non ne possiamo più di voi!!!!
    spacco tutto!!!!!!
    togliete quella persona dalla tv!!!!grazie!!!

  7. @ RULES54:
    @ Gill:
    e’una fiction da prendere tutti a calci!!!

  8. ma chi cavolo sei per fare queste considerazioni ? sei un regista ? sei un attore ? queste tue affermazioni sono fuori logo , te lo dice uno che è Regista e Attore. Sei un inutile e fazioso denigratore!@ pavlos:

  9. ma quando sarà messa in visione la fiction ” KORE’ L’ISOLA DEI SEGRETI ?

  10. pavlos dice:

    che schifo!!!!ma che schifo davvero!!!
    ma non si vergognano tutti!!!
    ma andatevene a nascondere!!!
    andate a raccogliere le patate!!!
    -sopratutto R.M.si vada a nascondere davvero!!!
    spazzatura!!!
    ma c’e’ qualcuno che si ribella a questa gente dello spettacolo!!
    e bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    -non ne possiamo più di voi!!!!
    spacco tutto!!!!!!
    togliete quella persona dalla tv!!!!grazie!!!

    non c’è nessuna legge che ti obbliga a guardarla, se pensi che non sia di tuo gradimento non la guardare, ma non mi sembra il caso di insultare gratuitamente chi ci ha lavorato per mesi.

  11. io sono di trapani dove e’ stata registrata la fiction non so proprio quando che dici aspettiamo perche’ sara’ moltointeressante ho visto girare parecchie scene una fiction mozzafiato ciao

  12. Ma praticamente è uguale alla serie televisiva francese Dolmen:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Dolmen_(serie_televisiva)

  13. Si infatti, L’isola dei segreti è tale e quale ad una serie campione d’incassi in francia, DOLMEN, trasmessa da rete 4 nel 2006. ho seguito io tutti gli episodi e la storia è identica.
    ammetto di non essermi informato su come a Tognazzi sia venuto in mente di fare una serie così, ma se non specifica che è tratto da una serie preesistente non trovo esagerato parlare di Plagio.

    ci tnevo a dirlo.@ Fabiola:

  14. @ Prali: infatti!!! Io ho iniziato a guardarla e credevo di averla già vista, ma in fondo leggevo “prima visione” poi ho capito che è la copia di “Dolmen”, della quale avevo visto qualche episodio.

    Assurdo, senza parole!

  15. Prali dice:

    Si infatti, L’isola dei segreti è tale e quale ad una serie campione d’incassi in francia, DOLMEN, trasmessa da rete 4 nel 2006. ho seguito io tutti gli episodi e la storia è identica.
    ammetto di non essermi informato su come a Tognazzi sia venuto in mente di fare una serie così, ma se non specifica che è tratto da una serie preesistente non trovo esagerato parlare di Plagio.
    ci tnevo a [email protected] Fabiola:

    quoto.. anche io ho visto Dolmen, e questa è la copia sputata

  16. ecco dove l’avevo gia vistaaaaaaaaa :-))))))))))))))))) era Dolmen, avevo seguito tutta la serie e mi era piaciuta tanto solo che gli attori non erano gli stessi….
    mah italiani…. dove sta l’originalita’?

  17. @ deltabravas:
    si ma poi hanno anche mantenuto e “italianizzato” tantissimi nomi, come il primo ragazzo della protagonista che s enon ricordo male si chiamava “Christian” e ora si chiama Cristiano -.-”

    che schifo la televisione italiana.

  18. Hai ragione…ma Dolmen è molto più bella…non c’è niente da fare nonostante tutti gli sforzi l’Italia è sempre sotto a USA, Francia e persino Germania per quanto riguarda film, serie TV e fiction

    Fabiola dice:

    Ma praticamente è uguale alla serie televisiva francese Dolmen:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Dolmen_(serie_televisiva)

  19. @ Marianna:
    E’ una italianata! Direi che recitano tutti molto male. Tognazzi e la Izzo dobrebbero cambiare mestiere perchè non sanno fare gli attori tanto meno il regista e la sceneggiatrice. E poi lo hanno capito tutti che sia un plagio di Dolmen.

  20. @ Fabiola:
    NON E UGUALE PERCHE NON CI SONO TANTI MISTERI

  21. Mi consola leggere questi post … prima sono capitata per caso sul Forum Fiction di Mediaset e mi sono iscritta di proposito per dire la mia opinione in merito….
    http://www.fiction.mediaset.it/forumfiction/forumdisplay.php?f=164
    Anche io come altri qui guardando la puntata di stasera dell’Isola dei segreti (le altre non le ho viste :)) ho avuto la netta sensazione di vedere qualcosa di già conosciuto e mi è stato sufficiente fare una piccola ricerca su Internet per riuscire a spiegare l’arcano!! L’isola dei segreti è la copia sputata (e pure male!!) della famosa Dolmen…… Ma perchè prenderci per cretini?
    Ma la Izzo perchè non cambia mestiere??

  22. Io non ho visto Dolmen,ma in questa fiction trovo che gli omicidi siano veramente troppi ed inoltre i due commissari sono decisamente dolciastri sia nelle indagini che nei modi e tutto fanno tranne che essere acuti e perspicaci.Maria poi è sempre in stato di allucinazione e un commissario in quelle condizioni sarebbe stato sollevato dall’incarico.Comunque il paesaggio è bello e anche il mare.Tizy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>