Terra Ribelle, Moige denuncia scene di sesso e di stupro

di Redazione Commenta

Terra Ribelle sta sbaragliando la concorrenza di qualsiasi programmi le si ponga davanti, sta appassionando milioni di italiani, ma non piace al Moige che ha denunciato la puntata di martedì scorso, perché non adatta alla prima serata a causa di sesso esplicito e di stupro. Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige afferma:

La fiction Terra Ribelle trasmessa martedì 26 ottobre, da Rai Uno ha rappresentato uno spettacolo assolutamente non adatto al passaggio in prima serata, avvenuto addirittura senza bollino rosso. La puntata, infatti, ha presentato due esplicite scene di sesso in piena fascia protetta a cui è seguita una scena di stupro altrettanto forte. Uno spettacolo non adatto alla visione dei minori che come tale andava segnalato, cosa che invece la Rai non ha fatto, mostrando così una mancanza di attenzione al pubblico dei minori e delle famiglie. Inoltreremo la segnalazione agli organi competenti, considerando anche che già per la prima puntata l’Osservatorio Media del Moige aveva ricevuto alcune segnalazioni di contenuti non adatti sia al numero verde 800.93.70.70 che sul form presente sul sito www.genitori.it. Auspichiamo, quindi, provvedimenti adeguati da parte dei vertici Rai così da applicare concretamente quanto affermato dalla circolare del Direttore Generale Masi che stabiliva provvedimenti seri per l’infrazione della fascia protetta.

Che cosa farà la Rai a questo punto? E’ vero che in televisione si vede di peggio a tutte le ore, ma se è impensabile che la tv di stato sospenda la fiction, dato che sta regalando risultati importanti, è altrettanto impensabile che la Rai faccia finta di niente dato che c’è un regolamento da rispettare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>