Sanremo 2010, vince Antonella Clerici: è il festival delle mamme

di Diego Odello 10

La sessantesima edizione del Festival di Sanremo è stata quella che non ti aspetti: le polemiche iniziali sono scoppiate tutte come bolle di sapone, il rifiuto di numerose star internazionali è diventato manna dal cielo per il ritmo festivaliero e le previsioni nerissime sugli ascolti si sono trasformate, come nelle migliori favole (altro che La principessa Sissi di ieri sera), in risultati pazzeschi, alla faccia di chi parlava di flop annunciato.

Gran parte del merito del successo va dato ad Antonella Clerici, colei che potrebbe essere eletta a furor di popolo la mamma di tutti gli italiani: partita in sordina, traballante (come il suo equilibrio sui tacchi) e distaccata, Antonella, sera dopo sera, ha guadagnato in sicurezza e spontaneità, più di quando gestiva i fornelli de La prova del cuoco, più di quando accudiva artisticamente i talenti di Ti lascio una canzone, lasciando trasparire il suo fare materno, premuroso nei confronti dei giovani, che prima di essere cantanti sono ragazzi, casalingo con chi è regale, regale con gli ospiti.

Sanremo 2010 potrà essere ricordato come il Festival delle mamme, non solo perché colei che l’ha condotto ha usato educazione e pacatezza proprie di una mamma, o per le continue citazioni sulla propria prole o su quella delle star nazionali e internazionali madri da poco o madri da tempo, ma anche perché ha ridato al Festival il senso originale, quello caro alle mamme, quello di una festa in cui la musica è alla base di tutto, aspetto che negli anni si era un po’ perso a favore di lunghe interviste e ospitate varie che interessavano prevalentemente il pubblico maschile (ricordate le conigliette di Playboy?)

In realtà Sanremo è di tutti, non solo delle mamme: Sanremo è dei ragazzi che tifando per i loro beniamini usciti dai talent riscoprono la tradizione della musica italiana; Sanremo è dei padri (quello di Tony Maiello è l’esempio emblematico) che si emozionano per un’esibizione; Sanremo è dei bambini, che tra vent’anni considereranno dei matusa Valerio Scanu e Marco Mengoni e avranno nuovi divi da sostenere.

Questa edizione, però, è delle mamme, è di Antonella Clerici, la mamma di tutti gli italiani.

Commenti (10)

  1. che dire non ci sono parole x commentare questo festival della Clerici e vavolosoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    tutta la sicilia ti segue con tanto affetto .
    ciao

  2. sharon dice:

    che dire non ci sono parole x commentare questo festival della Clerici e favolosoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    tutta la sicilia ti segue con tanto affetto .
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>