Altroconsumo: RTI non rispetta il tetto di frequenza, presentato esposto

di Redazione 1

RTI, secondo Altroconsumo, supera abbondantemente il limite del 20% imposto dalla legge per quanto riguarda i programmi nazionali editi e diffusi su frequenze terrestri e così facendo viola le disposizioni del Testo Unico della radiotelevisione (il decreto legislativo n.177 del 31 luglio 2005) a tutela del pluralismo e della concorrenza.

I calcoli della Associazione indipendente di consumatori sono chiari: RTI, calcolando il numero di programmi concessi o irradiato in ambito nazionale su frequenze terrestri, essendo titolare di almeno quattordici palinsesisti televisivi (Canale 5, Rete 4, Italia 1, Joi, Joi + 1, Mya, Mya +1, Mediashopping, Premium Extra 1, Premium Extra 2, Hiro, Premium Calcio 24, Iris, Boing) detiene il 29,7% del totale.

Per questo motivo Altroconsumo ha depositato un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni contro RTI e si augura che l’AGCOM intervenga adottando misure inibitorie che facciano scendere i programmi sotto il 20% del tetto previsto dalla legge.

La denuncia è volta a salvaguardare il diritto degli utenti a un’informazione pluralistica, e fanno seguito agli esposti del 2005 e del 2008 sul tema del duopolio televisivo, che hanno portato la Commissione europea ad aprire il fascicolo di procedura di infrazione contro il Governo Italiano.

RTI (società di Mediaset), in parole povere, starebbe occupando più spazio di quello stabilito. Questo esposto avrà più fortuna di altri?

Commenti (1)

  1. Mediaset Premium, servizio carente, specie se come me sabato 25/09/2010
    non ho potuto vedere le partite di calcio, stando al telefono dalle ore 18.00 al
    le ore 24.00 ( con spese a mio carico, con diffetto loro) x chiedere la visione pagata con Easy Pay, ricevendo le risposte + disparate. Dato che x comuni
    care con Mediaset Premium non si può fare altro, ma un Fax o e-mail – NO!!! Rendere la vita + facile NO!!! I soldi li prendono e come , ma il servizio non vale il pagamento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>