Stefania Pezzopane difende il Grande Fratello “Meno trash di certi talk politici”

di Antonio Ruggiero Commenta

L'Onorevole PD Stefania Pezzopane parla a favore del Grande Fratello 15 a Rai Radio 1, difendendo il reality dall'essere etichettato come programma trash

Vanta di essere la prima Onorevole ad aver varcato la porta rossa (non sappiamo ancora se sia davvero un motivo vi vanto ma rispettiamo la posizione della parlamentare): la deputata PD Stefania Pezzopane ha difeso a Rai Radio 1 il Grande Fratello 15 e la sua apparizione per comunicare col suo compagno Simone Coccia, presente nella casa di Cinecittà come concorrente giunto in finale; nonostante quest’edizione del reality abbia collezionato moltissimi dissensi da parte di Codacons, pubblico e critica, continua a far parlare per i temi sociali affrontati, spesso in modo plateale, mediatico e senza le giuste competenze professionali. Intanto, l’On. difende il programma.

L’Onorevole Pezzopane non le manda a dire e difende Barbara e il GF 15

Sono la prima politica ad esser entrata nella casa del Grande Fratello, perché sono una donna è lì c’è il mio compagno. Il Grande Fratello trash? Certe volte nei talk show politici alcuni miei colleghi improvvisano cose ben peggiori, il trash c’è anche in alcuni programmi paludati.

Stefania Pezzopane è stata ospite a Rai Radio 1 nel programma Un Giorno da Pecora, dove ha dichiarato:

Il GF rappresenta una parte del Paese. Nessuno di coloro che come me fanno un’attività politica e istituzionale deve avere il vezzo aristocratico che lo porti a non confrontarsi con queste cose. Nella società assistiamo a questo attacco continuo nei confronti di chi è diverso.

L’Onorevole aggiunge sul suo intervento in puntata al GF 15:

Io nella Casa ho voluto dare un messaggio sulla diversità e sull’essere belli pur non corrispondendo ai canoni di perfezione. E ho ricevuto un sacco di riscontri positivi.

In merito al suo Simone arrivato in finale:

Sono molto felice, ho anche votato per mandarlo in finale. Invece non ho votato per l’uscita di nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>