Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti, intervista doppia madre-figlia

di Antonio Ruggiero Commenta

Arriva l'intervista del settimanale F. con Michelle Hunziker insieme a sua figlia Aurora Ramazzotti, che troviamo a “Vuoi Scommettere?” su Canale 5

Aurora Ramazzotti affianca sua madre, la sempre bravissima Michelle Hunziker, la conduzione del game show  Vuoi Scommettere? su Canale 5 che ha riscosso già con la messa in onda della prima puntata -di cinque- lo scorso 17 maggio ottimo share e ascolti tv; eccole insieme, dopo il salto, in un’intervista insieme al giornale F.

Michelle e Aurora: madre e figlia ma anche colleghe

La giovane Aurora Ramazzotti ha dichiarato al settimanale F.:

C’è stato un periodo in cui litigavamo spessissimo. Un momento di rottura che però è stato importante per creare un nuovo legame. È stato poco prima che andassi a vivere da sola, verso i miei 18 anni. Facevo caz*ate su caz*ate. Era un periodo complicato: io volevo solo andare in giro a fare casino, ubriacarmi, limonare, ma lo facevo troppo e spingevo troppo, anche oltre quello che sapevo lei avrebbe sopportato.

La madre Michelle Hunziker ha confermato quanto detto dalla ventunenne:

Ha rischiato davvero di perdersi. L’ho lasciata andare. Era l’unico modo perché capisse com’è la vita: aveva iniziato a guadagnare bene e se ti succede quando sei così giovane è un attimo rovinarsi. Le spiegavo le ragioni dei miei no. Un genitore ha il compito di non farti sbattere contro il muro. Con Aurora ci siamo andati molto vicino, anche fisicamente. È proprio nel momento in cui il figlio vuole allontanarsi che il genitore deve essere attentissimo: è un momento critico e rischia di perderlo.

Aurora, nonostante la passione e l’impegno che mette in questa professione, non nasconde le volte in cui il confronto con sua mamma non possa essere complicato:

L’ultimo episodio è avvenuto recentemente in un negozio. La commessa mi fa un complimento e un uomo dietro che fosse meglio mia madre. L’ha detto tre volte. Voleva proprio che sentissi che lui pensava facessi schifo in confronto a lei. Questa è ignoranza. Ma fa male lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>