Victoria Cabello: “La prima stagione di Quelli che il calcio? Come fare il militare”

di Massimo Galanto Commenta

Il 16 settembre su Raidue torna Quelli che il calcio, condotto anche quest’anno da Victoria Cabello. La conduttrice in un’intervista a Il Venerdì di Repubblica ha annunciato lo spostamento nel nuovo studio:

Andremo nello studio lasciato da Fabio Fazio, a Corso Sempione. E’ un posto storico, del ’59, ha un allure incredibile. Io, finora, ho lavorato sempre nei capannoni, questo è uno studio d’epoca. La nuova scenografia a cui stiamo pensando valorizzerà questo aspetto. Ha presente l’ingresso della Tate Modern? Ecco, vorrei ispirarmi alla Tate.

La Cabello ha confessato che il primo anno alla conduzione del programma domenicale, sua prima esperienza in questa veste su una rete generalista, è stato come fare il militare:

All’inizio resistevo aggrappata ai miei riferimenti. Avevo paura di snaturarmi. Poi, a dicembre, una persona della Rai mi ha chiamata, dicendomi: “Devi avere il coraggio di guidare tu questa macchina”. Ci ho pensato per Natale, quando sono partita per un viaggio, zaino in spalla a fare immersioni. Al rientro, ho preso il volante. Certo, non è una macchina, è un tir. Ma quel che mi interessa non è la fama: è crescere e imparare. E qui attingo continuamente.

Non risparmia elogi al nuovo direttore generale della Rai:

Marcello Cesena (il comico che fa Jean Claude) che ha lavorato per Luigi Gubitosi in Wind mi ha detto che è una persona illuminata, che lascia grande libertà creativa. Sulla carta mi sembra una decisione giusta, quella di Monti.

Il suo contratto è stato ridimensionato, in linea con la razionalizzazione delle risorse Rai:

Non girano più le cifre da capogiro come anni addietro.

E arriva anche la lode per La 7, rete dalla quale proviene (Victor Victoria):

Credo che prima o poi La 7 diventerà una rete all news. Il fatto che su una rete generalista la star sia Mentana, la dice lunga. Pensa che bellezza, la sana competizione che ci sarà tra Mentana e Santoro. L’informazione a La 7 viene fatta come Dio comanda. E d’informazione in Italia ce n’è bisogno.

Tornando alla nuova stagione di Quelli che il calcio uno degli ostacoli è l’impossibilità, per questioni legate ai diritti tv, di collegarsi in diretta con ospiti all’interno degli stadi; ostacolo che sarà superato – ha assicurato Victoria – con le teche Rai e probabilmente “sfruttando” le famiglie che guardano il calcio in tv. Confermati Virginia Raffaele (non farà Belen, al riposo per un po’) e Ubaldo Pantani, così come il Trio Medusa:

Con il Trio Medusa sto pensando ad un tavolo  per farmi affiancare nelle interviste. Per straparlare un po’, come si fa in radio. E poi vorrei che il parterre dello studio evidenziasse qualche personaggio, come ai tempi di Fazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>