Stefania Orlando vorrebbe condurre X Factor o programmi come La vita in diretta

di Benedetta Guerra 1

La showgirl Stefania Orlando, si racconta al Tgcom, parlando dei propri sogni, come quello di diventare conduttrice di X Factor, e del suo futuro.

Stefania nell’intervista condotta da Santo Pirrotta, parla di come sia cambiata la sua vita dopo l’uscita dalla televisione e del suo gruppo musicale gli Orlando Furiosi, nato quattro anni fa per caso ed ora in tour per tutt’Italia.

La “cantante “ Orlando rivela di aver coltivato l’amore per la musica si da piccola, attraverso Raffaella Carrà e Renato Zero, di cui si definisce sorcina, poi parla del successone del cd del gruppo e di come alcune canzoni siano diventate anche famose.

Nell’intervista Stefania spiega di essere stata male nel periodo in cui la tv l’aveva allontanata e di come non riuscisse più a lavorare, ma, grazie anche all’aiuto di Michele Guardì che l’ha riportata a Il lotto alle otto, spera di essere riconfermata per il prossimo anno.

Parlando di come molte colleghe l’hanno superata, l’Orlando risponde:

Ma no. Basta una segnalazione e via. Sia chiaro, ci sono tantissimi professionisti che lavorano e che meritano assolutamente di stare lì dove si trovano. E poi ci sono i raccomandati.

Alla domanda: Qualche nome (riferendosi alla domanda precedente), la Orlando ha risposto:

No, sarei pazza a fare dei nomi. Comunque sono sotto gli occhi di tutti. Purtroppo nel nostro mestiere non puoi barare… Alla fine tutto viene a galla.

Tornando al mondo della musica, la Orlando parla di come vorrebbe condurre X Factor, ma non disdegna talk show come L’Italia sul due o La vita in diretta. Infine, Stefania parla della sua vita privata, della relazione con il suo uomo di qualche anno più giovane che intende sposare e di una futura adozione, ma molto futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>