Sanremo 2013, Simona Ercolani: “Candido Claudia Mori direttore artistico”

di Sebastiano Cascone Commenta

 In una lunga intervista al Corriere della Sera, Simona Ercolani, capo progetto di Sanremo 2012, ha respinto le accuse del ministro Elsa Fornero di aver fatto promosso l’immagine della donna oggetto:

Il problema vero è la mancanza di donne nei ruoli chiave. Il resto sono tutte schiocchezze. Mi dispiace che sia passato questo concetto perché vuol dire che ho fallito come donna e autrice. Mi dispiace che il Festival sia vissuto così. Penso che a Belen piace provocare, lei è una che ama scherzare specialmente col proprio corpo. E credo che in queste occasioni si esageri con le polemiche: diventiamo tutti moralisti della peggio specie.

GIUDIZIO SU IVANA MRAZOVA:

E’ una bella modella giovane, che male c’è. Il palco di Sanremo è anche una passerella, una messa in scena. E comunque è stata scelta per contrastare Tamara Ecclestone: da una parte doveva esserci la ricchissima che nella vita ha tutto facile; dall’altra Ivana la ragazza semplice che ha dovuto lottare e si è costruita la propria indipendenza. Questo era il “racconto” che purtroppo è saltato. Abbiamo puntato sulle super ospiti. Ho voluto fortemente Federica Pellegrini, una donna determinata e libera come pure Sabrina Ferilli. E poi, Geppi Cucciari ancora un altro tipo di donna.

UNA DONNA ALLA DIREZIONE ARTISTICA DI SANREMO:

Candido Claudia Mori direttore artistico. Ha tutte le carte in regola per farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>