Sanremo 2012, Rai: “I tagli non faranno abbassare la qualità dello spettacolo”

di Redazione 2

6 milioni di euro in meno, ma la qualità non ne risentirà. A precisarlo è la Rai in merito ai tagli decisi dalla convenzione tra l’azienda di viale Mazzini e il Comune di Sanremo per il Festival della canzone italiana. L’accordo tra le parti, che ieri ha ottenuto l’ok dal Cda, vale per tre anni e “non significhera’ una caduta della qualita’ dello spettacolo, tutt’altro“.Rispetto alle precedenti convenzioni si risparmierà il 30%; tale decisione è legata alla politica di ottimizzazione delle spese e delle risorse avviato dall’azienda, con il piano complessivo (che nel breve termine portera’ a un contenimento spese per almeno 85 milioni) presentato nei giorni scorsi dal direttore generale Lorenza Lei e approvato all’unanimità dal Cda.

Il consigliere Rai Antonio Verro, però, ha tenuto a precisare che “sicuramente la Rai si impegnerà per garantire un grande spettacolo“.

La convenzione prevede che al Comune vadano circa 9 milioni di euro all’anno, per un triennio. Il Festival sarà sempre di cinque serate e, tra le altre novità, la Rai si riserva di utilizzare come location collaterali sia il Casinò, sia il Palafiori, con oneri economici a carico del Comune. Previsti anche tre eventi extra-Festival da produrre a Sanremo: il Premio Regia Oscar Tv, uno speciale di un’ora all’interno del programma Linea Verde, in occasione del Corso fiorito, e la tradizionale puntata di Domenica in in onda il giorno dopo la conclusione del Festival.

Commenti (2)

  1. Basta che quel che c’è se lo spartiscono sempre gli stessi…

  2. Speranzosi aspettiamo l’invito di Aldo D’Agostino tra i big del Festival di Sanremo 2012 dove si esibirà col suo brano “Con la testa tra le nuvole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>