Sanremo 2012, Adriano Celentano ha firmato

di Redazione 4

E’ ufficiale: Adriano Celentano salirà sul palco del Festival di Sanremo 2012, in partenza il 14 febbraio. Nelle scorse ore, infatti, è arrivata la firma del contratto tra la Rai e il cantautore, negli ultimi giorni al centro delle polemiche anche per il suo cachet.

La partecipazione di Celentano, 74 anni, alla kermesse canora come ospite, era stata già ampliamente anticipata e confermata dal direttore artistico Gianmarco Mazzi nella conferenza stampa di martedì scorso. Anche i dettagli economici erano stati resi noti:

Celentano – che devolverà tutto in beneficenza e pagherà di tasca sua le relative imposte – riceverà dalla Rai 350 mila euro in caso di esibizione in una sola serata del Festival, 700 mila euro in caso di due serate e 750 mila euro nel caso partecipasse a tre o più serate della kermesse.

Il contratto recepisce l’accordo verbale raggiunto lunedì 23 gennaio al telefono dal direttore delle Risorse Artistiche, Valerio Fiorespino, con l’avvocato del Clan Celentano sui punti “più sensibili”: massima libertà per il Molleggiato nel rispetto del Codice Etico e nessuna interruzione pubblicitaria della sue perfomance. In verità, l’accordo raggiunto prevede che solo la prima ospitata di Celentano non sia interrotta, mentre le (eventuali) successive, se supereranno  i 25 minuti circa, subiranno lo stop degli spot.

Photo Credits | Getty Images


Commenti (4)

  1. Meglio che i soldi di Celentano finiscano nelle tasche di famiglie povere piuttosto che in quelle di uno solo. Grande gesto di Adriano!

  2. sono d’accordo! adriano è un grande personaggio e se fa qualcosa lo faperché ne è convinto, non è uno che ha bisogno di fare scene o sensazionalismi, lui è lui e sono certo che a Sanremo darà il massimo! vai Molleggiato, siamo con te 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>