Monica Setta contro il Codacons, Amadeus contro Mediaset

di Redazione 3

Monica Setta e Amadeus sono i protagonisti del nostro spazio odierno dedicato alle parole dei protagonisti della televisione.

Monica Setta. La giornalista ha replicato alle associazioni dei consumatori, che hanno festeggiato per la sua mancata riconferma a Domenica in e ha invitato il Codacons (il cui presidente Rienzi a suo dire ha tentato tutto l’anno di farsi invitare) a dare uno sguardo ai compensi delle altre star della televisione, invece del suo, che era di 1500 euro lordi a puntata (fonte Il velino):

Il mio spazio ha avuto una media ascolti di poco inferiore al 18 per cento di share in una fascia oraria che andava dalle 15.10 alle 15.50: un solo punto sotto Canale 5 e quasi sempre superiore ai risultati di Quelli che il calcio su Raidue con le partite in corso … Non capisco perché un’associazione di consumatori che dovrebbe difendere i contribuenti italiani che pagano il canone, si interessi tanto del mio spazio, arrivi addirittura a gioirne per la chiusura e invece non dica una parola sulla possibilità di mettere un tetto ai compensi delle super pagate star della tv. In tempi di crisi infatti l’attenzione al risparmio, come insegnano i buoni economisti, dovrebbe riguardare tutte le voci di costo delle aziende …

Monica Setta ha fatto sapere che la Rai non l’ha ancora informata ufficialmente della sua esclusione da Domenica In. Attendiamo conferme.

Amadeus. Il conduttore, che si è trasferito a Raidue per condurre sabato e domenica Mezzogiorno in famiglia, non solo fa sapere di essere felicissimo di essere tornato in Rai, ma accusa Mediaset di non avergli dato tempo di rodare i suoi programmi (fonte Libero).

Sono l’uomo più felice del mondo. Mi sento come se fossi tornato a casa. Mi piace questa nuova collocazione: mi sposto all’ora di pranzo. Antonio Marano ha pensato, per me, a un rientro familiare, spiegandomi che devo ritornare nelle case della gente. Inoltre mi entusiasma l’idea di lavorare con Michele Guardì: è professionale e vulcanico. Sento che da lui potrò imparare molto … Non mi è stato dato il tempo di rodare i programmi. Uno contro 100 è andato in onda d’estate, registrando oltre il 21% di share. A tutt’oggi hanno provato altri quattro format, ossia Sarabanda, Jackpot, 50-50, Chi vuol essere milionario? – edizione straordinaria, e nessuno di questi ha fatto meglio di Uno contro 100. Eppure solo il mio quiz è stato bollato come flop. Non è giusto.

Il conduttore, che si è lasciato bene con Italia 1, dove avrebbe dovuto condurre Il colore dei soldi, è invece polemico nei confronti di Gerry Scotti (Fonte Tv Sorrisi e Canzoni):

Ero venuto a Mediaset per fare il preserale ma la sedia era una… Gerry Scotti è grosso e ci si è seduto solo lui… anche se quando ero in Rai l’ho battuto spesso. E poi mi ha tirato delle frecciatine. Lo rispetto, però nei momenti bui non mi ha chiamato.

Vedremo se in autunno Amadeus riuscirà a dimostrare tutto il suo valore su Raidue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>