Mara Venier parla del suo rientro a La vita in diretta

di Sebastiano Cascone 3

 E’ una Mara Venier al settimo cielo, quella intervistata da Tv Sorrisi & Canzoni alla vigilia del suo rientro in tv al timone de La vita in diretta assieme a Lamberto Sposini. Dopo quattro anni, un programma tutto suo:

Il mio rientro in tv ha il sapore di una rivincita con me stessa: mi sentivo sconfitta. Sembro una tigre ma sono insicura, in fondo sembro sempre la ragazzetta di Mestre, figlia di ferrovieri. Mi sono presa una bella rivincita: non è mica facile tornare in tv se non hai più di vent’anni. Per me è come se ricominciassi da capo.

La conduttrice appare ancora vistosamente infelice per l’allontanamento forzato dagli schermi a causa della lite Zequila – Pappalardo durante la sua ultima Domenica In nel 2006

La famosa lite Zequila – Pappalardo è stato un pretesto. In realtà l’allora direttore Fabrizio Del Noce fece delle scelte, come era nei suoi diritti. Io non ero più contemplata e tutto quello che avevo fatto fino ad allora non contava più nulla. Eppure avevo condotto con successo quattro edizioni di quel programma, nel ’97 avevo smascherato una truffa in diretta durante un gioco telefonico. Ero davvero amareggiata. Nel nostro mondo oggi ci sei, domani sei cancellato.

La Venier spiega anche come è nato il suo ritorno sul piccolo schermo:

Il direttore Mazza aveva pensato di affidarmi La prova del cuoco e mi sarebbe piaciuto. Dopo il successone di Antonella Clerici a Sanremo pensavo che fosse interessata alle prime serate. Invece ci teneva a riprendersi il suo programma. La ringrazio perchè così mi hanno offerto La Vita in diretta, programma che amo per il suo taglio giornalistico e perchè si rivolge al mio pubblico, quello del pomeriggio.

Ed infine anticipa qualche novità sul contenitore pomeridiano di Raiuno:

La formula è vincente e non cambierà. Io e Lamberto apriremo insieme, poi avrò uno spazio di cronaca leggera, quindi un momento di costume ancora assieme e in conclusione Lamberto tornerà con temi più seri. Ma la divisione non è rigida: anzi, sarà bello il confronto tra noi due, così diversi. Siamo una bella coppia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>