L’Infedele, Gad Lerner: “Non mi preoccupo del nuovo proprietario”

Gad Lerner è pronto per ripartire con la nuova edizione del suo programma di approfondimento politico, L’Infedele. Il giornalista, in una serie di dichiarazioni riportate da La Stampa, afferma di non essere molto preoccupato riguardo il nuovo possibile acquirente di Telecom Italia Media e loda pubblicamente l’informazione targata La7.

Queste sono le sue dichiarazioni:

Non so e neppure immagino chi diventerà il nuovo proprietario ma non me ne sto preoccupando più di tanto. Immagino che chi acquisterà sia interessato soprattutto al plus valore di questa azienda: il saper fare informazione. Siamo ormai un punto fisso del mercato tv del nostro paese. Entrare in possesso per scompaginare, cambiare o snaturare sarebbe un peccato mortale. Io, Mentana, Santoro, Formigli, Nuzzi e tutti i professionisti che lavorano qui sono il valore aggiunto di una rete che si è fatta largo in una giungla quasi inaccessibile.

Gad Lerner ha commentato anche l’ingresso nel programma di Gianluigi Nuzzi:

Quando ho saputo che la rete aveva scelto di cancellare Gli Intoccabili, ho telefonato a Nuzzi e gli ho chiesto se avessi potuto parlare al direttore Paolo Ruffini. La sua capacità di entrare nel vivo delle questioni e delle storie ci ha permesso di mettere a fuoco una mezza dozzina di inchiestone su argomenti diversi: da quella sul Vaticano sino a quella sul denaro riciclato dalle Mafie.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento