La vita in diretta, parlano Lamberto Sposini e Mara Venier

di Benedetta Guerra 1

Dal 13 settembre su Raiuno torna il programma La vita in diretta, con una novità: alla conduzione non ci sarà solamente Lamberto Sposini, ma anche la ex signora della domenica Mara Venier.

Entrambi i conduttori concedono un’intervista all’Ansa dove parlano della nuova partnership, di come affronteranno il programma … ovviamente senza pestarsi i piedi!

Lamberto Sposini dichiara che inizialmente non aveva capito come mai, un programma che con solamente lui al comando aveva fatto buoni risultati, fosse stato diviso in due parti con due conduttori differenti, poi con il tempo ha chiarito i suoi dubbi:

Non nego di aver manifestato le mie perplessità. Del resto se un programma va bene perché stravolgerlo? In fondo si dice ‘squadra che vince non si cambia’.Ora queste perplessità sono svanite e anzi sono convinto che Mara saprà dare un ulteriore slancio alla trasmissione. Non ci sono situazioni che lei non sia in grado di affrontare con disinvoltura e leggerezza. Non ci sarà una formula fissa: di giorno in giorno, anche a secondo dell’attualità, decideremo come affrontare i temi in scaletta. Al momento mi va benissimo, anzi sono orgoglioso di fare La vita in diretta. Spero con Mara di raccogliere nuovi consensi

La Venier dalla sua, parla di come sia felice di essere tornata nel giro dopo i quattro anni di lontananza dalla tv:

La mia, più che una rivincita, è una vera e propria rinascita. Un riconoscimento, dopo un allontanamento esagerato

Parlando di Sposini e della trasmiossione dice:

Il fatto di avere Sposini accanto mi onora e mi rassicura. E’ un grandissimo professionista, un giornalista informato con una carriera che parla per lui. Il rientro mi riempie di gioia ma, non lo nego, un po’ di paura da debutto ce l’ho.

Mara rivela anche un interessante retroscena:

Mi era stato proposto dal direttore di Radiouno e del Gr Rai, Antonio Preziosi, di fare un programma con Francesco Cossiga. Con il presidente eravamo amici, ci legavano affetto e stima reciproca. Una volta abbiamo registrato insieme una puntata del programma radiofonico Un giorno da pecora, ci siamo veramente divertiti

Commenti (1)

  1. egregio signor Lamberto Sposini,

    seguo tutte le sere la vostra trasmissione ( caso Misseri )
    vi voglio dare un suggerimento che anche senza nodo alla corda si può scendere una persona .basta mettere la corda al petto e passare le due estremità della corda sotto le braccia. si sollevano le due estremità della corda compreso il corpo si lascia scendere verticalmente ,una volta raggiunto il fondo si lascia cadere una estremità della corda e l’altra estremita si tira sopra per recuperare la corda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>