Clemente Mimun: “Mi interessa che il Tg5 sia apprezzato, seguito e abbondantemente sopra al 20% di share”

di Redazione Commenta

Intervenendo all’Alfonso Signorini Show su Radio Monte Carlo, il direttore del Tg5 Clemente Mimun ha commentato il sorpasso (in termine d’ascolti) del suo telegiornale rispetto al concorrente Minzolini del Tg1:

Non mi interessa esultare, mi interessa fare un buon prodotto. Nonostante la moltiplicazione dei canali mantenere una quota di mercato alta è importante e dietro a ogni sorpasso c’è una ragione. In più, avendo diretto il Tg1 per quattro anni e mezzo, so cosa vuol dire essere soggetti a una caccia all’uomo, soprattutto quando l’uomo sei tu. Verso ad Augusto Minzolini ho solo parole di solidarietà ed amicizia, perché da quando è arrivato, non essendo un uomo di sinistra, hanno deciso di rompergli le palle e questo è capitato anche a me. Sono convinto che siamo molto più bravi rispetto al Tg1, io ho molta più esperienza rispetto a Minzolini nella direzione di un telegiornale, ma questo conta poco. Quello che non va bene, è essere sottoposti, quotidianamente, ad accuse e per questo ripeto, verso Augusto ho sincera amicizia e affetto e del “sorpassino”, non mi importa nulla. Mi interessa che il Tg sia abbondantemente e possibilmente, sopra al 20% di share e che sia apprezzato e seguito.

Mimum spende parole di stima per i colleghi che hanno intrapreso la nuova avventura di Tgcom24:

Lo vedo pieno del dna del Tg5 perché c’è la Spiezie, Benedetta Corbi, Fabrizio Summonte e Luca Rigoni. E’ una cosa importante perché Mediaset, in un momento di crisi che attanaglia tutti i settori, invece di chiudersi in se stessa e di mettersi in guardia, si allarga ad una esperienza nuova e important. Mediaset non sta a guardare la crisi preoccupata, quindi chapeau a chi ha deciso di farlo, da Mauro Crippa a Mario Giordano che è a capo della “baracca”.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>