Morto Bigas Luna, il famoso regista di l’età di Lulù e Bambola

di Valentina Petulla Commenta

Il regista spagnolo Bigas Luna è morto oggi di  cancro a 67 anni è deceduto nella sua casa di Tarragona. Per espresso desiderio del cineasta non avrà luogo alcun funerale, né omaggio pubblico. E’ quanto hanno riferito fonti vicine alla famiglia all’agenzia Europa press, citata da El Mundo.

Pur affetto da una grave malattia, Bigas Luna non aveva rinunciato a lavorare e stava iniziando le riprese del Mecanoscrito del segundo origen ( dattiloscritto della seconda casa) un adattamento per il cinema del romanzo di Manuel de Pedrolo. La pellicola sara’ comunque portata  a termine e sara’ dedicata al nipotino del regista, ha assicurato il portavoce della famiglia. Ma  Bigas Luna non è stato solo il regista che conosciamo. Mente poliedrica e appassionata, inzio gli studi di economia per poi abbandonarli a favore del  design e alla fine degli anni sessanta fondò con Carles Riart lo studio Gris, incentrato sul  disegno industriale e l’ arredamento di interni.  Negli anni 70 ricevette vari premi come designer e  le sue prime regie si collegano proprio a questa attività.

Interessato all’arte concettuale e alle nuove tecnologie di videoripresa, è nel 1976 che firma il primo lungometraggio, Tatuaje, tratto da un romanzo di Manuel Vázquez Montalbán, in cui affronta il tabù dell’incesto. Ancora nel 1978  esordisce al Festival di Cannes con La chiamavano Bilbao, film cupo in cui un cui affronta il tema dell’ ossessione sessuale. Segue nel 1979 Caniche sugli amori bestiali.  Dopo la   revisione di Lolita di Stanley Kubrick esce Lola. Infine nel 1990 arriva  nelle sale il suo capolavoro indiscusso Le età di Lulù  dove la   protagonista è la bellissima Francesca Neri. La fama internazionale arriva con Prosciutto, prosciutto in cui il regista scopre un giovanissimo Javier Bardem e  dove porta in scena Anna Galiena, Penélope Cruz e Stefania Sandrelli e con cui  vince la Mostra di Venezia ( attirandosi addosso molte critiche ). 

Dopo il solare La teta y la luna e Uova d’oro, Bigas Luna lavora anche con Valeria Marini  nel 1996 firmando la nota pellicola  Bambola. La carriera di Bigas Luna va avanti sul grande schermo con Volavérunt e con Son de mar, misteriosa e irrisolta storia d’amore. Mai pago della vita Bigas Luna negli ultimi tempi aveva anche avviato un’azienda di prodotti ecologici con sua moglie. Insomma, eros, design ed ecologia. Addio Bigas Luna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>