Quanto si guadagna in tv? Botta e risposta Latella-Presta infuria la polemica

di Redazione Commenta

Le sembra giusto pagare 25 mila euro, o anche 100mila euro a puntata a gente che fa la tv? così  Maria Latella, conduttrice della rubrica L’Intervista su Sky TG 24,  viene interpellata da un tassista di Roma. E la giornalista rispondendo al tassista e a chi si fa la stessa domanda, twitta sull’argomento dicendo la sua: Ovviamente no e sarebbe ora di dirlo.

 Un altro tipo di risposta ( e conseguente polemica ) a tale domanda   non si fa attendere. Infatti Lucio Presta, agente di di personaggi come Roberto Benigni, Antonella Clerici e Paolo Bonolis, risponde: ma quanto fanno guadagnare quello che fanno la tv? e continua: Una volta facciamo un tavolo serio e responsabile sul tema. Dobbiamo legare il mercato al paese ma senza caccia alle streghe. Noi operatori siamo i primi a saperlo e ci siamo adattati. Molti numeri sono falsi, usati ad arte contro. In effetti il lavoro televisivo è un duro lavoro. Ci sono. E’ la pronta risposa di Maria Latella, chiudendo così il discorso sull’argomento, che ci auguriamo continui in qualche modo illuminando anche tutti noi.

In questi giorni comunque si parla molto di cachet da capogiro; alcune inchieste sono in corso riguardo presunti  sprechi di soldi da parte della tv di Stato ed in particolare su  alcuni  ingaggi stellari di vari personaggi televisivi; in particolare salta all’occhio la notizia del compenso percepito da Bobo Vieri per la partecipazione a ballando con le stelle (cifra stimata attorno alle  800 mila euro secondo gli inquirenti, 450mila dichiarate ufficialmente dalla Rai ). Proprio ieri è saltata fuori  un’ altra indiscrezione di un formidabile ingaggio per Lino Banfi, ospite di Altrimenti ci arrabiamo, un nuovo format di Raiuno che, come Ballando con le Stelle, sarà condotto da Milly Carlucci. Sembra, ma non è confermato, che  l’attore pugliese avrebbe chiesto 100mila euro a puntata.

Immagine: gettyimmage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>