Chiude G’day e Geppi Cucciari dice addio alla7

di Redazione 1

La7 svela i propositi  per il prossimo autunno ed è tempo di tagli per tre famose donne: Geppi Cucciari e le sorelle Parodi. Nella rete di Urbano Cairo sono ore di copiose trattative per riuscire a concludere tutto entro il 9 Luglio, mentre a Cologno Monzese i giochi sono ormai fatti già dal 2 Luglio, in vista della presentazione ufficiale.

 

 Geppi Cucciari, che non ha brillato con il suo G’Day, ha già spiegato che resterà per un po’ lontana dal piccolo schermo (per accasarsi forse a Mediaset o Rai nella prossima primavera). In un intervista al  Corriere della Sera Geppi ha dicharato:

 

E’ successo che G’Day ha fatto il 3% il venerdì, prima della serata finale del Festival, e ha fatto il 3% il lunedì dopo. Non c’è stata una persona in più che dopo Sanremo è venuta a vederci. Io e tutto il gruppo abbiamo abbiamo provato di tutto. Ma qualche volta ti devi arrendere al fatto che cuore, anima e altro ancora non bastino per convincere i telespettatori.

 

Nel frattempo prima di trasferire il suo domicilio lavorativo su altre reti, Geppi Cucciari  in questo periodo sta girando un film, Un fidanzato per mia moglie con Luca e Paolo e a breve inizierà a lavorare con l’autore e regista Mattia Torre per uno spettacolo teatrale. E per le sorelle Parodi come si prospetta il futuro? Dopo Cristina è destinata a fare le valigie anche Benedetta: troppo costoso e con pochi ascolti il suo programma di cucina, sopratutto nella strategica fascia preserale che  non riesce a battere il format di La terra dei cuochi.

 

In bilico sembra esserci  anche Gad Lerner che Cairo non vorrebbe lasciar andare, ma che attualmente sembra sia di difficile collocazione. Prossimi al rinnovo invece  Michele Santoro per Servizio Pubblico e Maurizio Crozza per le caustiche serate del venerdì. Chi vedremo traslocare sono i conduttori di In Onda, ossia Nicola Porro e Luca Telese, rispettivamente approdati l’uno in Rai e l’altri in mediaset.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>