Don Matteo cambia parrocchia, da Gubbio a Spoleto

di Redazione Commenta

Il cambio di location ha riacceso una guerra di campanili mai sopita in terra umbra: da oltre 10 anni la Lux Vide che produce la serie Don Matteo  si congeda da Gubbio a favore di Spoleto. Il tutto sembra sia nato grazie all’intraprendenza di un singolo cittadino. Ma la città dei Ceri non si arrende.

 

 

 L’intraprendenza di un singolo cittadino dietro la conquista di Don Matteo.  Stefano, spolentino doc, cinquantenne con una grande passione per il cinema, è stato proprio lui a mettere in moto la macchina della diplomazia cittadina portando  a casa uno strepitoso risultato. Dipendente di Sistema Museo e comparsa in tante produzioni italiane, è riuscito a far arrivare all’orecchio di Matilde e Luca bernabei di Lux Vide una proposta semplice: perchè non girare a Spoleto qualche episodio di Don Matteo? L’idea ha fatto breccia nei due, complice la necessità di risparmiare sui costi della nona serie, sono iniziati i primi sopralluoghi. Il sindaco Daniele Benedetti è stato subito messo al corrente della faccenda, così come i suoi più stretti collaboratori che contattando la produzione hanno assicurato massima disponibilità per le riprese.  Ma il ruolo giocato dalle due associazioni di categoria Concommercio e ConSpoleto  è stato determinante. La trattativa  è andata avanti per mesi, poi le indiscrezioni trapelate a fine Gennaio hanno fatto suonare l’allarme a Gubbio che da anni ospita don Matteo.

I poco agevoli collegamenti vari e la necessità di comprimere i costi  hanno fatto vincere la disputa a Spoleto; la città Umbra non ha comunque abbassato le armi, reagendo con una lunga lettera al produttore, Luca Bernabei (si può leggere sul sito del Comune), dai toni molto duri, firmata dal  sindaco, dal vescovo,  e da molte altre associazioni. Nel frattempo da Spoleto cominciano ad arrivare le prime indiscrezioni riguardanti la nona serie di Don Matteo:  doodici settimane di riprese e il primo ciak in piazza Duomo programmato per il 13 maggio.  La troupe sbarcherà in città entro la prima settimana di Maggio per restarci almeno fino all’8 giugno, quando si concluderà la prima delle tre serie  di riprese. Come si  concluderà questa storia? La lotta tra i due comuni non sarà una passeggiata, ma se a Beautiful fa resuscitare i morti una soluzione ci sarà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>