Classifica Social Tv 27gen-2feb | Vince ancora Masterchef 3

di Antonio Ruggiero Commenta

Cambia la classifica settimanale Social TV stilata da Blogmeter: per la prima volta vedremo la raccolta dei dati sia per Twitter che Facebook, attraverso cui scopriamo che perdono posizioni i talk politici, ritorna Fabio Fazio e soprattutto Daria Bignardi con Le Invasioni Barbariche, mentre crescono Le Iene e Amici di Maria de Filippi. La7 è ancora una volta la rete più social e Masterchef Italia 3 in cima alla top 10.

Questa settimana la consueta classifica della Top Social TV Programs stilata da Blogmeter presenta una novità: il numero di messaggi contati comprende sia i post su Facebook che i tweet di Twitter, mentre non cambia invece il dato sulle unique impressions che rimane ancorato al solo Twitter: se Masterchef rimane sempre stabile al primo posto, dietro cambia tutto con Le Invasioni Barbariche e Le Iene completano il podio; si conferma in quarta posizione Mistero, mentre dal nono posto della scorsa settimana plana al quinto fa un salto Amici di Maria de Filippi di Canale 5.

Il talk politico Servizio Pubblico paga le conseguenze perdendo quattro posizioni, dal secondo al sesto posto in classifica, idem per C’è Posta per Te che dal terzo posto rotola al settimo; altro rientro in classifica, all’ottavo posto, è Che Tempo che Fa, mentre al nono e al decimo chiudono la lista Piazza Pulita (la scorsa settimana al quinto posto) e La Gabbia (stabile alla stessa posizione).

Escono dalla top 10 della Social Tv Lucignolo 2.0 e Ballarò; per quanto riguarda le performance delle singole reti, La7 si conferma la più social in assoluto con quattro programmi presenti in classifica, seguita da Italia1e Canale5, rispettivamente con due trasmissioni, mentre Rai3 e SkyUno vedono un solo programma a testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>