Un posto al sole, Beautiful e Centovetrine, la settimana dal 6 all’11 aprile

di Redazione 2

UN POSTO AL SOLE
Ornella e Mauro. La dottoressa Bruni ancora visibilmente turbata per l’incidente in ospedale non riesce a stare con le mani in mano. Raffaele prova ad aiutarla, ma lei lo continua a respingere. Le cose cambiano quando arriva a Napoli Ginevra: la madre porta la serenità che mancava in casa. Tutto sembra andare per il meglio tanto che l’inchiesta su Ornella finisce per lei con un’assoluzione, quando capita l’ennesima tragedia: la dottoressa, aggredita e malmenata per strada, si accascia a terra sanguinante. Chi potrebbe essere stato? Il sospettato numero uno è Mauro, che ha dimostrato di essere innamorato di Ornella, ma anche di essere mentalmente instabile (aggredisce il suo ex datore di lavoro, si arrabbia quando la dottoressa non gli presta le dovute attenzioni, tratta male Raffaele).

Viola, Marcello e Cesare. Il professor D’Onofri offre a Viola la possibilità di lavorare con lui in qualità di assistente. La ragazza accetta e dopo essere passata da casa per avvisare Marcello della proposta, si reca da lui per confermare l’interessa e finisce per baciarlo intensamente e fare l’amore. Mentre Cesare le dice di essere innamorato di lei ed essere cambiato, a Palazzo Palladini Marcello soffre per non aver potuto passare con Viola la serata. Elena si rende conto che Marcello è pazzo di lei e l’avverte. Poco dopo, infatti, Marcello rivela i suoi sentimenti alla Bruni, che lo rifiuta dicendole che non crede più all’amore. Eppure il rapporto tra Viola e Cesare sembra dimostrare il contrario, almeno agli occhi del fratello di Andrea, che li vede baciarsi.

Giovanna e Franco. Il commissario è felice che Nunzio le abbia permesso di frequentare Franco, per lei la situazione dovrebbe farsi più semplice.

Guido e Caterina. Guido è insoddisfatto della sua situazione da single e cerca una compagna. La scelta ricade su Caterina, non sapendo che la ragazza è lesbica. Con la scusa di farsi aggiustare il lavandino Guido chiama la ragazza a casa (lei ora fa l’idraulico) e poi la invita a cena. Guido chiede consigli prima a Marina poi a Franco, ma la prima cerca invano di fargli capire che i gusti di Caterina sono altri, il secondo gli consiglia di fare il vero uomo. Risultato? Guido si prende un ceffone. I due, poi, si spiegano e sanciscono la nascita di una nuova amicizia. Quando però il rubinetto perde veramente, Caterina non soccorre il vigile, che pensa:”Le donne sono tutte uguali”.

Diego e Sabrina. Dopo che il Giordano ha contattato la scuola di recitazione negli States e averlo comunicato a Sabrina, alla ragazza non rimane che ringraziare il suo fidanzato e, non con pochi dubbi, dopo aver ritrovato la lettera di Oliviero che aveva stracciato, di avvisare il padre, ora in prigione, della sua partenza. I ragazzi lasciano Napoli.

Elena e Niccolò. La ragazza è decisa a vivere la storia d’amore con Niccolò seppur lui sia ancora sposato. L’occasione migliore è la festa di compleanno alla quale il procuratore promette di non mancare. Promessa disillusa: il Sassi deve andare alla serata di presentazione del progetto della moglie Silvana. Elena, che si reca sul posto, vede Niccolò in atteggiamenti affettuosi con la donna e capisce che fra loro la storia non finirà. Il giorno dopo, il confronto tra Elena e Niccolò sancisce il loro amore, seppur lui non possa assicurarle di voler lasciare la moglie.

Marina, Roberto e Sandro. Il piccolo Ferri dà una festa, ma gli animatori all’ultimo momento disdicono. Per fortuna c’è Marina che si offre di intrattenere i ragazzini (un modo per farsi perdonare per aver trattato male Sandro). Alla fine sono tutti felici, compreso Roberto che vede con soddisfazione Marina e Sandrino avvicinarsi.

Michele e Silvia. Il giornalista rivela a Silvia di star passando un periodo bellissimo della sua vita grazie a lei e a Rossella. Ciò gli fa venire un dubbio: dovrebbero forse riprovarci? Silvia gli consiglia di non provare ad intraprendere nuove relazioni e di dedicarsi al suo lavoro, ma l’assicura che lei per lui ci sarà sempre.

BEAUTIFUL
Il futuro della Forrester. Con Eric fuori dai giochi (Bridget non ha idea di come tirarlo fuori dal coma), Brooke convince Donna ad affidarle la società, che gestirà insieme a Ridge. Tutto sembra andare per il meglio se non fosse per Owen che rivela a Donna il piano di Felicia per estrometterla dalla Forrester. Per questo motivo, pensando di non potersi più fidare della famiglia del marito, Donna al consiglio estromette tutti i Forrester, Felicia, Thorne e pure Ridge e prende il comando con Brooke, Marcus (capo settore spedizione e ricezione), Rick (capo della Forrester International) e Owen. A nulla vale il tentativo di Brooke di spiegare alla sorella, che Ridge non ha nulla a che vedere con il piano di Felicia.

I dubbi su Owen. Pam e Marcus non si fidano dell’ultimo arrivato: se la prima continua a tenerlo sott’occhio, il secondo pensa di affrontarlo apertamente per sapere a che gioco stia giocando. Owen gli assicura di essere innamorato di Donna (tanto che dopo la riunione la bacia!), ma lui non si fida e mette in guardia la madre: a prescindere dal fatto che sia vero o falso che Marcus è pazza di lei, stargli vicino le porterà solo guai.

CENTOVETRINE
Corrado e Rossana. Dopo che il Braschi viene punzecchiato da Ettore, che gli dice che non potrà mai avere Rossana, Corrado decide di tentarci con lei invitandola a cena e arriva anche a baciarla, ma lei lo rifiuta.

La situazione di Ettore. Questa settimana si scopre che: Rossana si rifiuta di fargli gestire la fondazione e lui assicura di riuscire a riprendersela in un modo o nell’altro; lui declina l’offerta di alleanza di Ivan (che tra l’altro sta combattendo con Carol contro Corrado, reo di aver proposto un piano di investimenti inadeguato); Corrado e Ettore sono cresciuti insieme in orfanotrofio; Ettore sta probabilmente acquistando la villa vicino a quella dei Castelli.

Daniele e il suo futuro. Daniele abbandona l’abito talare e torna ad occuparsi dei suoi soldi insieme a Valentina (Vinia Biagi), la sua consulente finanziaria, che gli prospetta grandi cose. Il Ferrari torna a vivere a Villa Chiari servito e riverito. Valerio comunica a Laura il luogo dove risiede il suo amato. La donna scopre quello che già sappiamo, ovvero che il prete non è più prete, ma lui le dice anche che se ha lasciato la chiesa l’ha fatto per se stesso, cosa che non va giù a lei, che gli molla un ceffone. I problemi di cuore le fanno ritardare anche i lavori, così disperata Laura si rifugia nuovamente da Valerio.

Roberta, Luca e Carmen. Carmen ha chiuso con Luca e lo dice anche a Roberta. Quest’ultima ne pensa una più del diavolo convincendo Sergio a chiedere a Carmen di andare a pranzo insieme, per poi informare Luca dell’incontro. Luca ovviamente si inalbera e rinfaccia il rinfacciabile a Carmen. Della situazione ne approfitta Roberta che convince l’enologo a cedere all’attrazione. Dopo essersi amati per terra i due si trasferiscono su un più comodo letto, ma dopo l’ennesimo atto di passione, Luca dice di amare solo Carmen. Poco dopo proprio la Rigoni bussa alla sua porta per chiedergli scusa, ma lui non la fa entrare (visto che è in compagnia) dicendo che non se la sente ancora di parlare.

Il processo di Serena. La ragazza è speranzosa per l’esito e volente o nolente deve accettare che Riccardo torni da Portofino per aiutarla (notizia che non fa per niente felice Cecilia gelosa come poche, che decide di consultarsi con la madre per capire come comportarsi per non perdere Riccardo). In effetti il suo aiuto è fondamentale, perché nota che le impronte sulla lampada che dovrebbe aver colpito Alberto non sono posizionate dove sarebbero dovute essere nel caso in cui ci fosse stato veramente un tentativo per colpirlo. Intanto, per distrarsi, la Bassani va in montagna con Niccolò e gli mostra la vallata che presto verrà deturpata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>