Tenet: continuano le riflessioni sul tempo di Christopher Nolan

di pask Commenta

un nuovo film in arrivo dal regista della trilogia del cavaliere oscuro.

Tenet, il nuovo film di Christopher Nolan, è stato finalmente annunciato da Warner Bros Italia: arriverà nelle sale italiane ad agosto, preceduto da un ritorno speciale nelle sale di Inception il 17 luglio, per celebrare il decimo anniversario del capolavoro del regista. In occasione di questo evento, il pubblico potrà assistere in anteprima a dei filmati inediti del nuovo film, che invece sarà in proiezione nelle sale a partire dal 3 agosto. Tra le star che compongono il cast del film, vi sono Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Michael Caine e Kenneth Branagh.

Il protagonista dello sci-fi d’azione di Nolan sarà John David Washington, il quale è in missione per la sopravvivenza del mondo al di là del tempo come noi lo conosciamo, ma non in un viaggio nel tempo, bensì in un’inversione del flusso dello stesso. Lo stesso regista ha dichiarato che “il film non parla di viaggi nel tempo, ma piuttosto di altri modi in cui il tempo può essere alterato” e che “la pellicola parte dal punto di vista di un film di spionaggio, muovendosi poi verso mete differenti”. Tenet è una storia di spionaggio internazionale, che vede Washington e Pattinson intenti a sventare un’apocalisse planetaria, basandosi sull’idea dell’inversione temporale.

Il nuovo capolavoro di Nolan (dalle premesse è impossibile pensare che non lo sarà) rappresenta un passo importante nel mondo del cinema, settore che è stato duramente messo alla prova dalla pandemia globale di Covid-19 che ha impedito per mesi la produzione e la distribuzione cinematografica. Tenet, con un budget di circa 205 milioni di dollari, è forse la pellicola più ambiziosa realizzata dal regista, seconda solo a “Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno” del 2012, che ne richiese 250. Si presenta come qualcosa di innovativo, in un botteghino ormai dominato da remake di vecchie pellicole e film d’azione ad alto budget. Lo stesso Kenneth Branagh in un’intervista con Entertainment Weekly si è lasciato sfuggire alcuni dettagli, dichiarando che “un olocausto nucleare non è il più grande disastro che potrebbe colpire la razza umana. Tenet ha a che fare con qualcosa di ancora peggiore”. Non vediamo l’ora di scoprirlo.

Trailer in inglese del film

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>