Da Ocean’s Eleven a The Cooler: quando i casino sono protagonisti al cinema

di Daniele Pace Commenta

Focus su alcuni film che hanno dato vita ad un trend particolarmente interessante negli scorsi anni

Quando si parla di grandi film, spesso e volentieri emerge l’argomento casinò: il motivo è semplice da intuire, ovvero che queste due tematiche sono spesso e volentieri legate fino a formare un’accoppiata vincente. Ci sono state diverse pellicole che hanno fatto la storia del cinema proprio grazie a questo legame.

Ocean’s Eleven

Al giorno d’oggi sono molti di meno i film che sono incentrati su tale argomento, probabilmente per via del fatto che i casinò online, come ad esempio Net Bet casino, stanno prendendo davvero il largo nel corso degli ultimi anni. Le strutture fisiche in cui potersi dedicare al gioco d’azzardo, infatti, hanno lasciato sempre di più il posto alle piattaforme online, in cui poter scommettere come e quando si vuole. La diffusione degli smartphone ha fatto poi il resto, potendo piazzare una puntata a qualsiasi ora della giornata, ma anche in qualunque posto ci si trovi: è sufficiente avere a disposizione una connessione internet funzionante e un conto di gioco attivo. Anche per questo motivo, quindi, il fascino dei casinò reali si è affievolito, visto che poi l’esperienza di gioco sul web ha davvero poco da invidiare a quella dal vivo: merito anche delle nuove modalità di gioco online, come ad esempio quella live in streaming, che consente di avere un coinvolgimento ancora più elevato durante la partita, al punto tale da ricreare la stessa atmosfera di un casinò reale.

The Cooler e La doppia vita di Mahowny

Eppure, il fascino di giocare d’azzardo in un casinò reale emerge da tantissime pellicole: una di quelle che hanno avuto più successo è indubbiamente The Cooler. Tutto ruota intorno alla storia di Bernie Lotz, un personaggio molto particolare, il cui mestiere è quello far perdere i clienti del casinò per cui lavora. Attenzione, però: perché le perdite non dovranno essere eccessive. Poi arriverà anche l’amore e, da quel momento, nulla sarà più come prima.

La doppia vita di Mahowny, invece, è una di quelle pellicole che portano in dote un messaggio importante che mira a far riflettere le persone. Ambientato nella Toronto di inizio anni Ottanta, Dan Mahowny è il protagonista: un impiegato che lavora in banca e che ha a cuore solamente la sua carriera. Un uomo che pare irreprensibile, ma che ha il suo punto debole nel gioco d’azzardo, che si fa sempre più compulsivo, fino a quando inizierà a scommettere pure i soldi dei clienti della filiale per cui lavora.

Ocean’s Eleven e Colpo Grosso

Tutti conoscono Las Vegas per essere la vera e propria capitale del gioco d’azzardo, vero? Ebbene, Se ne parla anche in un ben noto film, ovvero Ocean’s Eleven. Danny Ocean deve convivere con l’accusa di truffa aggravata e di rapina ed esce dopo quattro anni di gattabuia. Una volta di nuovo in libertà, però, il suo primo pensiero è quello di riprendere quello che aveva terminato di fare quattro anni prima. Così, vuole compiere un furto ai tre casinò di Las Vegas più grandi e redditizi. Danny forma una vera e propria squadra in cui ognuno ha un compito ben preciso e il primo bottino sarà quello da 150 milioni di dollari.

In realtà, però, Ocean’s Eleven è nato traendo ispirazione da un’altra pellicola, ovvero Colpo Grosso. Anzi, si potrebbe tranquillamente affermare che il primo è un remake a tutti gli effetti del secondo. Anche in Colpo Grosso non manca Danny Ocean, con una banda di dieci amici. Quello che cambia è tutti questi personaggi sono reduci dalla Seconda Guerra Mondiale e si organizzare per truffare e rapinare ben cinque casinò di Las Vegas. Tutto facile? Ovviamente no, anche se il colpo che è stato organizzato è di quelli veramente leggendari. E Colpo Grosso è uno dei film a portare i casinò sul grande schermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>