I Simpson chiudono la stagione con il tradimento di Marge, sullo sfondo di Downtown Abbey

di Valentina Petulla Commenta

Per il finale della ventiquattresima stagione dei Simpson (in onda su Fox negli Usa ) Matt Groening si è davvero sbizzarrito: prima avevamo visto i Sigur Ros, colorati di giallo suonare un pezzo scritto per l’occasione, oltre alla celebre sigla dello show animato composta da Danny Elfman nella puntata the saga of Carl Carson. Poi eccoci al gran finale con un omaggio alla  serie tv in costume britannica Downton Abbey.


L’apertura della puntata della 24esima stagione dei Simpson con l’episodio Dangers on a Train andato  in onda negli Stati Uniti il 19 maggio, propone infatti una gag a tema davvero imperdibile  a partire dal nome che  compare sulla sigla: Simpton Abbey, con la casa della famiglia Simpson riprodotta come lo splendido palazzo dei conti di Grantham,  la musica di sottofondo che ricalca la serie inglese e  Homer che rientra a casa come fosse il Conte di Grantham con il Piccolo Aiutante di Babbo Natale al guinzaglio.

Non manca  Marge in versione domestica, la foto di Nonno Simpson in abiti militari, Bart, Lisa e Maggie che si  trasformano in gentiluomini e nobildonne di inizio secolo, il tutto in un contesto così chic da servire le mitiche ciambelle in preziosi piatti di ceramica su una lussuosa tavola apparecchiata. Ma la novità dell’episodio, oltre all’ambientazione d’epoca è il clamoroso tradimento di Marge.

Dopo essersi iscritta per errore ad un sito di appuntamenti conoscerà un uomo, Ben, e tra loro scatterà un grande feeling grazie alla passione in comune per lo show inglese  Upton Reactory. Marge cercherà di evitare che questa storia vada avanti,  ma Ben arriverà  a Springfield per incontrarla di persona, creando non pochi problemi in casa Simpson.  La voce dell’ amante virtuale di Homer in questa puntata è quella della star Seth MacFarlane, l’ideatore e voce dei Griffin e American Dad, ovvero i concorrenti de Matt Groening, che in questo caso dimostra molta sportività ospitando proprio il  rivale all’interno del suo cartone animato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>