Home » Galaxy Express 999

Galaxy Express 999

Oggi per Cartoni animati story parleremo di Galaxy Express 999 (Ginga Tetsudo 999) nato dal manga di Lejii Matsumoto e diventato cartone di 113 epsodi, grazie alla Toei Animation nel 1978, trasmessa nel 1982 per la prima volta in Italia su Raidue.

La storia, come la maggior parte dei cartoni di quel periodo, è ambientata nel futuro, mille anni più avanti, in un periodo lontano in cui le macchine e quindi la tecnologia hanno raggiunto livelli altissimi, in cui la differenza di classe è ancora più netta poiché i poveri vivono in situazioni disastrose ed i ricchi sono immortali grazie ai corpi meccanici.

Il tutto si svolge nella città di Megalopolis, una città del futuro, dove vige la legge del più forte e dove i poveri diventano prede, nonché trofei di caccia dei ricchi per puro divertimento. Una delle prede è la madre di Masai, una ragazzino dolce, che distrutto dalla morte della mamma, decide di imbarcarsi sul Galaxy Express 999 in direzione Andromeda, luogo dove potrà ottenere gratis un corpo meccanico.

Il ragazzo senza un soldo ruba un biglietto e nel momento di essere arrestato si fa viva una ragazza bellissima, con lunghi capelli oro ed un vestito nero che gli paga il biglietti in cambio di amicizia e compagnia.

La ragazza si chiama Mashia e consegnerà al ragazzo anche la pistola in grado di uccidere un corpo di metallo, insieme a loro c’è il controllore, un uomo misterioso e rispettoso delle regole che cerca di aiutare i due giovani avventurieri del cosmo.

Ad ogni fermata Masai e Mashia fanno nuove conoscenze e s’imbattono in situazioni nuove, che li faranno crescere. Con il passare del tempo il ragazzino si accorge di non volere più il corpo meccanico, poiché si è reso conto che le persone che lo indossano sono tristi, tentano il suicidio.

Arrivati s Andromeda incontra la regina Promesium, madre di Mashia, questo incontro farà capire a Masai di essere una cavia e che era stato preso con Mashia solamente per diventare una macchina, ma la ragazza si accorge del terribile modo in cui la madre si comporta, ed insieme al padre distrugge il pianeta Andromeda.

A fine cartone si scoprirà che Mashia ha un corpo umano capace di rigenerarsi all’infinito consentendole di essere immortale, infine, all’arrivo sul pianeta terra, Masai saluta Mashia che subito riparte per una nuova missione.

Lascia un commento