Coccinella

di Benedetta Guerra Commenta

Oggi per cartoni animati story parleremo di Coccinella (Tentou Mushi no Uta) una serie animata giapponese, prodotta da Tatsunoko, e ideata da Noboru Kawasaki nel 1974, con un totale 104 episodi.

Il tutto si svolge a Tokyo, qui vivono sette fratelli rimasti purtroppo orfani dei genitori, morti a causa di un incidente stradale durante il loro anniversario di matrimonio.

I sette fratelli, sono: Coccinella, Sukini, Kaji, Mitzuo, Mokuzaze, Keintaro e Sushimaru.

La piccola ragazzina di cinque anni Coccinella Ischu, è la più piccola di casa, testarda, dolce, fa la pipì a letto, adora gli animali e vuole diventare veterinaria.

Sukimi di sedici anni, la più grande della famiglia, fa da madre e si occupa della casa, e nonostante ciò a scuola è molto brava.

Kaji ha quindici anni, fa da padre ai fratelli, consegna il latte la mattina, a volte troppo irascibile, ed adora lo sport.

Mitzuo ha quattordici anni, è il fratello più intelligente della famiglia, ha vinto numerosi premi e da grande vuole diventare scienziato.

Mokuzake ha tredici anni, è ciccione, e tanto religioso da voler diventare un monaco.

Keintaro ha otto anni, è allegro e vuole diventare un contadino.

Sushimaru ha sette anni, ha pochi capelli, e sempre in disparte e vuole diventare detective.

Non meno importante è il personaggio di Kuma, l’amico di famiglia degli Ischu, grande amico del padre dei ragazzi, lavora in uno zoo ed è sempre amorevole con tutta la famiglia, poi c’è il nonno dei sette ragazzini, cioè Teko Yokura, ha settantacinque anni, è padre della madre e vuole aiutare i nipoti economicamente, inizialmente si troverà respinto poi amato.

Coccinella, essendo ancora piccola della casa, le sue giornate le passa da sola, allo zoo da Kuma e spesso va in giro con i suoi amici animali per il quartiere, a pensare a lei c’è Sukimi, che giornalmente si prende cura di tutta la famiglia insieme al fratello Kaji, che cercano di far vivere nel modo migliore i fratelli dandogli amore e tranquillità.

Ecco il testo del cartone animato:

Occhi neri come caffè
bocca che più grande non c’è

Alta mezzo metro e non più
Coccinella sei tenera tuuuu

Sei fratelli per compagnia
cani e gatti a casa tua

non stai ferma un attimo mai
Coccinella che libera vai, vai, vai

Coc-ci-nel-la, prepotente un po’ di più
Coc-ci-nel-la, vinci sempre tu!

Coc-ci-nel-la, chi non è d’accordo guai
Coc-ci-nel-la, che vulcano sei!

Quanti batticuori perooò
quanti sogni a cui dire di nooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>