Bbc taglia mille posti di lavoro

di Emma Commenta

La Bbc taglia mille posti di lavoro e non esattamente per colpa della crisi, ma delle nuove tecnologie.

L’emittente inglese si trova a dover fronte a un calo del pagamento del canone pari a circa 150 milioni previsto nell’arco dei prossimo due anni. Tutta “colpa” dell’avvento delle nuove piattaforme di streaming on demand come Netflix o iPlayer della Bbc che consente di seguire i programmi direttamente dal computer. Molti inglesi non pagheranno più il canone che ammonta a circa 145,50 sterline (circa 203 euro). Secondo Tony Hall, direttore della Bbc, il taglio non inciderà sulla qualità della produzione della televisione.

Una Bbc più semplice è la cosa giusta da fare e ci aiuterà anche ad affrontare le sfide economiche. Abbiamo già tagliato significativamente i costi di gestione, ma in tempi di scelte molto difficili dobbiamo concentrarci su ciò che davvero importa -produrre buoni programmi e contenuti per tutto il nostro pubblico.

Molto probabilmente è arrivato il momento di aggiornare il canone in vista dell’arrivo delle nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>