Sanremo 2014, Fabio Fazio, Jovanotti, Moreno Donadoni e Elhaida?

di Redazione 2

Chi salirà sul palco di Sanremo 2014? Il nome più sicuro è quello di Fabio Fazio. Pronto a bissare, per la gioia di Giancarlo Leone, il successo di Sanremo 2013. Sempre più insistenti le voci su una partecipazione (o addirittura co-conduzioni) di Jovanotti, mentre Moreno Donadoni – vincitore di Amici 12 – e Elhaida Dani sognano di cantare sul palco. Faranno giusto in tempo quelli di X-Factor a piazzarci il loro prossimo vincitore così come fu per Chiara Galiazzo, oggi sempre in onda con le pubblicità della Tim in televisione e poco meno in radio?!

Leggendo le notizie di spettacolo in questi giorni si intuisce una trattativa in corso (una proposta, un’idea, un’ipotesi) per cui Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti, potrebbe salire sul palco dell’Ariston accanto a Fabio Fazio. Super ospite? Co-conduttore? Cantante in gara? Non è dato saperlo, anche se sarebbe bello dopo tanti anni ritrovare sul palco i grandi nomi della musica italiana, come il suo. E invece, qualcosa nell’aria ci dice che dovremmo ancora una volta accontentarci dei vincitori dei reality che qualcuno conosce e molti altri no, tra polemiche e sorprese.

Intanto Moreno Donadoni  – vincitori di Amici di Maria De Filippi 2013 – ha dichiarato che sarebbe onorato di una chiamata per il Festival di Sanremo. Ma come funziona? Io mica l’ho capito: non sono i cantanti che dovrebbero proporsi con un pezzo all’altezza? Fatto sta che sarebbe un rapper sul palco… divertente coincidenza con la presenza (forse) di Jovanotti. E poi Elhaida Dani, vincitrice di The Voice, ha detto che sogna Sanremo... Ovvio, no? E sarebbe pure giusto che cantasse su quel palco, dopo tutto l’anno scorso c’è stata Chiara Galiazzo, poche settimane dopo aver vinto X-Factor.

Certo è che se continuano così il rischio è solo uno: Sanremo potrebbe diventare il talent dei talent, in cui una volta l’anno tutti i vincitori (reali e morali) dei talent show si sfidano per l’ultima volta sul palco più importante della musica italiana. Per la gioia di una meta-televisione dal flusso (e riflusso) continuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>