Mai Più Bullismo, anticipazioni 7 dicembre su Rai 2 con Pablo Trincia

di Redazione Commenta

La storia di Pietro, un giovane studente di Massafra, è al centro della nuova puntata della trasmissione condotta dal sempre bravo Pablo Trincia

Terzo appuntamento con Mai Più Bullismo, il primo social coach sul tema del bullismo condotto da Pablo Trincia, prodotto da Rai 2 in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, in onda mercoledì 7 dicembre alle 23.15.

Al centro di questa puntata la vita e la storia di Pietro, un ragazzo di 17 anni sensibile e curioso, vittima di bullismo fin dai primi anni delle superiori.

Frequenta il quarto anno dell’istituto agrario di Massafra (TA), per molti studenti solo un passaggio obbligato verso il mondo del lavoro ma non per Pietro, che ha l’animo da scienziato, adora la biologia e gli animali tanto da essere ribattezzato dai compagni, l’alieno, la mosca bianca della scuola.

Così ha imparato a riempire la solitudine con mille attività e interessi, dal tiro con l’arco al nuoto, dallo studio allo scoutismo.

Pietro è sempre stato paziente, convinto che prima o poi i bulli avrebbero smesso, ma oggi la misura è colma e l’unico sentimento che riesce a provare è la rabbia, che rischia di esplodere e che lo sta trasformando, tanto che a volte neanche lui si riconosce più.

Pablo Trincia e lo staff del programma entrano nel mondo di Pietro, sostenuti dalla supervisione costante della dr.ssa Maura Manca, presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, e dalla scuola, protagonista in positivo, attraverso il preside e gli insegnanti.

Un ospite speciale è pronto a trascorrere un’intera giornata con Pietro, motivandolo: è il suo idolo, Sergio Pagni, campione mondiale di tiro con l’arco compound.

Un incontro speciale a Mai Più Bullismo per uno stage individuale nella palestra Arcieri dello Ionio, e tanti consigli da campione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>