Che tempo che fa, Luciana Littizzetto show con George Clooney, Matt Damon e Jean Dujardin

di Redazione Commenta

Ieri a Che Tempo che fa il conduttore Fabio Fazio ha ospitato parte del cast di Monuments Men, il nuovo film di George Clooney. E quest’ultimo era tra gli ospiti insieme a Matt Damon e Jean Dujardin, l’attore francese diventato famoso a Hollywood grazie a The Artist.

Il gruppo di attori sta promuovendo il film, erano di ritorno da Berlino prima della première milanese. Jean Dujardin ha parlato di com’è recitare insieme ad attori americani ed ha parlato molto bene di George Clooney, che oltre che come attore si è affermato da tempo in qualità di regista. Nel corso dell’intervista hanno parlato non solo di com’è nato il film ma hanno anche raccontato qualche aneddoto divertente, come il fatto che Bill Murray, introvabile al telefono, ogni anno si presenti senza preavviso a casa di Clooney su Lago di Como, rimanga per due settimane per poi sparire nuovamente. Nel film, ovvio, ci sarà anche lui.

Alla fine dell’intervista è arrivata di corsa Luciana Littizzetto, emozionata e pronta ad abbracciare tutti ha affermato “Mi sembra di essere una volpe dentro un pollaio, era dieci anni che aspettavo questo momento!“. La comica torinese ha puntato subito George Clooney, “Ti posso chiamare G come il punto?” e “Se mi baci ho più gusti delle cialde del Nespresso!” e “Se mi porti via con te io ti lascio in pace io non grido George is here come quella stronza!“, senza tralasciare la Canalis.

Quando i tre attori sono andati via, la Littizzetto ha parlato della perfezione di Matt Damon e della sua indecisione su quale dei tre scegliere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>