Quelli che il calcio, da domenica 15 settembre su Rai 2

di Salvatore Salamone Commenta

Da domenica 15 settembre, a partire dalle 13:50, ritorna l’appuntamento settimanale con “Quelli che il calcio”. Da quest’anno il conduttore è Nicola Savino, accompagnato – settimana dopo settimana – da due diversi personaggi appartenenti al mondo del calcio. E la parola “calcio” torna prepotentemente nel titolo, per sottolineare la centralità dello sport rispetto alla edizioni precedenti.

“Era ora – dice Nicola Savino – che il calcio ritornasse nel titolo, perché il calcio ci fa discutere, ci fa vivere durante e dopo le partite ed è il grande passatempo degli italiani. Noi lo riscopriremo anche attraverso un filo diretto con i campi da gioco che ci ridarà il sapore della radio”.

Saranno, inoltre, ampliati gli spazi comici e di satira con imitazioni, improvvisazioni o sketch e con contributi filmati, di cui sarà ancora protagonista Ubaldo Pantani, con la sua galleria di personaggi vecchi e nuovi, ma anche i comici Maria Di Biase e Corrado Nuzzo, al loro debutto nella trasmissione. Grande assente, Virginia Raffaele, da quest’anno conduttrice di Striscia la Notizia.

 

Per oltre tre ore, partendo dagli eventi sportivi della giornata, Savino si confronterà con gli ospiti in una conversazione che potrà essere continuamente interrotta dalle notizie su gol, rigori, occasioni mancate o altri episodi significativi. Ma il calcio ritroverà, nell’edizione 2013 – 2014, la sua centralità anche attraverso i suoi protagonisti, le sue storie e la carica emotiva legata all’andamento del campionato di Serie A, che precede lo svolgimento del Campionato Mondiale in Brasile. Per assicurare questa rinnovata attenzione allo sport più amato e diffuso, il racconto e la “critica” su quanto avviene sui campi di calcio sarà affidato all’esperienza giornalistica di Massimo Caputi e a quella arbitrale di Daniele Tombolini, nonché  alla competenza anche calcistica dello stesso Savino e di Ubaldo Pantani, questa volta nei “panni” di se stesso.

 

Confermati anche i collegamenti con diverse località italiane, con approfondimenti su temi curiosi, o inchieste e interviste con personaggi dello sport, dello spettacolo e della cultura.

Ad aprire ogni puntata, infine, ci saranno ospiti musicali italiani e internazionali: ormai una tradizione nella storia pluriennale del programma. E se dovesse tornare Lady Gaga, per fortuna non ci sarebbe la Ventura con le sue gaffe e il suo inglese personalizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>