Amore Criminale e I Dieci Comandamenti su Rai 3 | 14 Marzo

di Redazione Commenta

Ci ritroviamo ancora una volta a parlare della serata televisiva del venerdì in onda su Rai 3: partiamo dal prime time con Amore Criminale, condotto da Barbara De Rossi e nuove storie di violenza sulle donne; in seconda serata, poi, Domenico Iannacone racconta una storia di coraggio e una tragedia come quella del terremoto in Molise nel 2002 a I Dieci Comandamenti.

Venerdì 14 Marzo Amore Criminale propone alle 21.05 prima la storia di Beatrice, 42 anni, di Pistoia (fidanzatasi con Massimo all’università fino a sposarsi e avere con lui due figli, ma l’uomo nasconde un lato oscuro e dopo una separazione tra i due, lei crede di poter finalmente andare avanti, ma non è così) poi la vicenda di Sabina, che è stata vittima di stalking. Ospite di questa terza puntata è l’attore Corrado Fortuna.

Per quanto riguarda la seconda puntata de I Dieci Comandamenti, alle 23.15, una storia di coraggio e identità ritrovata con Egon, uomo imprigionato nel corpo di una donna che da poco ha compiuto il transito verso il sesso maschile, una svolta difficile e delicata, avvenuta quando Egon era già mamma e che oggi ha una compagna che ha compiuto un cammino simile, da uomo a donna, in un racconto senza veli né ipocrisie; la seconda parte è dedicata al ricordo del terremoto nel 2002 in Molise: a San Giuliano di Puglia è crollata un’intera scuola e sono morti 27 bambini insieme a una maestra.

A 12 anni dal tragico sisma il paese è stato interamente ricostruito. Ma a San Giuliano il dolore è stato completamente cancellato? Il racconto di Pompeo, uno dei sopravvissuti, che oggi ha 20 anni e che per la prima volta racconta alle telecamere di Domenico Iannacone la sua vita dopo quel tragico giorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>