Montalbano fa quasi nove milioni di spettatori? Effetti collaterali sulla programmazione

di Redazione 2

Montalbano non è un commissario è un cannibale televisivo! Probabilmente una cosa del genere l’hanno pensata tutti i direttori di rete Rai e Mediaset e gli spettatori, che hanno letto gli stratosferici indici d’ascolto dei primi due film tv con Luca Zingaretti: 9.219.000 telespettatori e 37,50% di share domenica, 8.721.000 telespettatori e 30,96% di share ieri sera.

La messa in onda de Il commissario Montalbano ha scatenato una serie di reazioni a catena, che hanno ripercussioni immediate e altre legate alla difficile impresa di Canale 5, di vincere la gara d’ascolti nel periodo di garanzia, che si manifesteranno nel prossimo futuro.

Da subito, chi cambia in corsa è Raidue, che sposta L’isola dei famosi, settimana prossima, dal lunedì al martedì, come avevamo anticipato, per non perdere il seguito, che dovendo scegliere fra un reality e Montalbano, sacrificano le avventure dei naufraghi per quelle del commissario.

Lo slittamento de L’isola potrebbe portare al rinvio della puntata pilota di Stella Gemella, il nuovo programma di imitatori cantanti di Canale 5, condotto da Lorella Cuccarini, che difficilmente reggerebbe il confronto con il già oliato reality di Simona Ventura. Al suo posto la prima rete Mediaset potrebbe piazzare Zelig, optando per la soluzione estrema scelta da Raidue.

In futuro, per recuperare terreno nella sfida degli ascolti del periodo di garanzia, dovrebbero essere allungati di una puntata C’è posta per te e lo stesso programma comico condotto da Claudio Bisio.

Una cosa è certa: tutti si sono accorti che Il commissario Montalbano è tornato.

Commenti (2)

  1. BOOM DI MONTALBANO ANKE SE IO NN LO SEGUO!!

  2. FANNO I FURBI E SI SPOSTANO I PROGRAMMI!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>